Utente 193XXX
sin da piccola ho sofferto di adenoidi e sinusiti con frequenti febbri (anche molto alte)e nelle analisi risultavano sempre valori del tas molto alti nonostante le cure antibiotiche che facevo periodicamente. l'otorino ha sempre sconsigliato l'asportazione delle tonsille nonostante mi portavano fastidio. a tutt'oggi nelle analisi si riscontrano valori del tas molto alti (anche 1400) e successive analisi per riscontrare infezioni da streptococco risultano negative(tengo a precisare che tutti gli altri valori sono ampiamente nella norma.il mio medico tende a rassicurarmi dicendo che essendo solo l'indice del tas alterato non vuole significare niente di per se ma io vorrei saperne di più(preciso anche che ancora oggi soffro di frequenti tonsilliti anche abbastanza forti,l'asportazione delle tonsille potrebbe risolvere il mio problema?). vi ringrazio anticipatamente.
[#1] dopo  
Dr. Oreste Pascucci
28% attività
0% attualità
16% socialità
LAURIA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentile utente,
l'eventuale cura con antibiotici, per altre infezioni , ad esempio, fa risulatre spesse volte negativo un tampone faringeo. Un TAS alto, viene spesso "mantenuto" in assenza di un'infezione evidente da streptococco beta emolitico di gruppo A ( quello che più di frequente interessa tale "problema").Dei controlli periodici del TAS,VES,PCR ed emocromo, analisi delle urine, sono utili per seguirne l'andamento. Non sempre un TAS alto, provoca una patologia di tipo reumatico, ma vanno controllati di tanto in tanto dei parametri e eseguire visite mediche periodiche.Oggi si tende a "conservare" per quanto possibile le tonsille, quando necessario si tende ad instaurare terapia farmacologica.

Le invio cordiali saluti e rimango a sua disposizione per eventuali altri chiarimenti.
[#2] dopo  
Utente 193XXX

Iscritto dal 2011
la ringrazio per la sua chiara risposta e sotto suo consiglio ho fatto tutte le analisi da lei consigliate.anche in questo caso tutti i valori sono risultati normali mentre il tas è stabile intorno al 1100 e, senza la presenza di alcun tipo di antibiotico, ho fatto anche un tampone ma anche questo è risultato negativo. Siccome ne soffro dall'età di due anni può essere un fattore congenito poichè anche cure di penicillina hanno funzionato solo come palliativo?
[#3] dopo  
Dr. Oreste Pascucci
28% attività
0% attualità
16% socialità
LAURIA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
entile utente,
non è sicuramente un "fattore" congenito, ma acquisito in tenera età. La tonsillectomia,probabilmente, le avrebbe fatto abbassare i valori del titolo antistreptolisinico. In assenza di interessamento "sistemico" o d'organo ( i controlli vanno fatti), non vi è alcun problema e il titolo alto,potrebbe essere presente per anni. La presenza di TAS alto, non è sinonimo di malattia reumatica. Nel caso avesse dei dubbi, può chiedere e farsi visitare dal suo medico di fiducia.

Le invio cordiali saluti.