Utente 186XXX
Buonasera,
dal 28 gennaio persiste un intenso dolore toracico, lato sinistro. I primi giorni il dolore si manifesteva molto intensamente, tanto da causarmi difficoltà nell'ispirazione profonda, nel semplice sbadigliare e a ogni singolo movimento. Pensando a un'infiammazione muscolare ho seguito una cura antinfiammatoria. Il dolore andava attenuandosi leggermente ma visto il passare del tempo mi sono sottoposto a RX torace venerdì scorso. Si evince dal referto che la pleura è nelle norma ma si evidenzia una frattura lievemente scomposta della 6^ costola sx. Ora io non ho la minima idea di come possa essere occorsa tale frattura in quanto non ricordo di aver subito traumi. Ho letto che le costole non vengono gessate ma lasciate guarire con il solo riposo. E' possibile che la frattura si scomponga ulteriormente (magari a seguito di un movimento brusco)? Quali rischi comporterebbe una frattura scomposta? Quali danni potrebbe riportare la pleura o il polmone stesso? E i sintomi quali dovrebbero essere? In questo momento mi è stato consigliato dal medico una terapia antibiotica e antinfiammatoria per evitare infezioni alla pleura. Ha senso? Quali consigli mi dareste per una pronta guarigione? Grazie mille anticipatamente.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Paolo Scanagatta
32% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Buonasera,

la terapia delle fratture costali consiste in una terapia antidolorifica/antiinfiammatoria al bisogno, eseguendo una radiografia di controllo a distanza di 30-40 giorni dall'evento, visto che normalmente guariscono da sole.

Mi sembra strano che lei non ricordi di aver subito un trauma o un colpo: in questi casi il quadro va seguito con attenzione per vedere che non si tratti di una frattura patologica (in questo caso alla RX di controllo non si formerà il callo osseo).

Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 186XXX

Iscritto dal 2010
Grazie per la Sua risposta, questa settimana dovrei eseguire l'RX di controllo. Quali patologie possono causare questo tipo di fratture?
Grazie ancora
[#3] dopo  
Dr. Paolo Scanagatta
32% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Buongiorno,

stati di fragilità ossea dovuti a osteoporosi oppure a malattie primitive o secondarie dell'osso, comunque in un soggetto giovane è anche possibile che uno subisca un colpo senza darci troppo peso (quindi dimenticandosene) e non associandolo alla sintomatologia dolorosa che può iniziare ad avvertire in un secondo momento.

La saluto cordialmente,
[#4] dopo  
Utente 186XXX

Iscritto dal 2010
Grazie ancora Dottore è stato chiarissimo.
Cordiali Saluti.