Utente 199XXX
Salve, sono una ragazza di 20 anni, da qualche giorno la mia fistola sacro-coccigea (che l'anno scorso mi era stato consigliato di non asportare viste le dimensioni minime) si è gonfiata e ha iniziato a darmi fastidio sono quindi andata dal medico che mi ha detto di utilizzare un unguento ittiolo. Sto facendo quanto dettomi da solo un giorno ma già la fistola si è gonfiata ulteriormente ed ha iniziato a farmi parecchio male, inoltre oggi ho notato un rigonfiamento più o meno sull'ovaio sinistro (premetto che ho le ovaie micropolicistiche e assumo ormai da 2 anni un anticoncezionale per questo motivo, proprio oggi ho iniziato una nuova scatola) che non avevo mai avuto.
E' possibile che le due manifestazioni siano collegate? Devo comunque continuare la cura con l'unguento?
Distinti saluti e grazie mille.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Dipende da dove localizza l rigonfiamento sull' ovaio, nel caso della cisti pilonidale è posteriore, ovvero verso il sacro. Se ora è presente un ascesso, andra' inciso o drenato spontaneamente e in un secondo tempo asportata la cisti. Auguri!
[#2] dopo  
Utente 199XXX

Iscritto dal 2011
Il rigonfiamento è localizzato proprio accanto all'osso del bacino (dal lato interno). Per ottenere il drenaggio spontaneo devo fare qualcosa?
Grazie mille.
[#3] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
L' unguento che sta utilizzando ha quello scopo.