Utente 188XXX
Salve da quasi due mesi raffreddata, da una settimana sotto terapia (aerosol due volte al dì per 5 gg., antibiotico (levoxacin) e antistaminico per 7 gg.) ma senza grandi miglioramenti (a parte fine gocciolamento nasale) e con alcune linee di febbre ieri sera. Permane la chiusura delle narici, anche senza presenza di muco, a volte si apre la narice destra e mi permette di respirare, raramente la sinistra.
Stamattina ho ritirato analisi sangue x eventuale presenza allergie (ho 32 anni e non ho mai sofferto di allergie o sinusiti), i risultati sono:
ige totali 169 kU/l
acaro 10,90 kUA/l
forfora e epitelio gatto 4,09 kUA/l
cane forfora 1,22 kUA/l
ginepro sabina 22,30 kUA/l
olivo 0,43 kUA/l
parietaria 0,11 kUA/l
le altre analisi danno valori inf. a 0,1
Per adesso ho fissato una visita di controllo da un otorino, può gentilmente consigliarmi nel caso fosse invece necessario andare da un allergologo?
Inoltre - e per me è importantissimo, anche da un punto di vista psicologico- io e mio marito stiamo provando ormai da diversi mesi ad avere un bambino senza risultati, questo mese non ci abbiamo più provato per via della terapia antibiotica ma spereremmo di poter ricominciare con la prossima ovulazione, l'eventuale presenza di un'allergia può essere un problema o un rischio per una possibile gravidanza? E nel caso risultassi davvero allergica è possibile cmq avere bambini senza pericoli per il feto (sia di allergie sia nell'assumere antiallergici)?
Può gentilmente farmi un quadro sia della mia situazione - se soggetto allergico - sia in caso di desiderata maternità?
La ringrazio moltissimo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Antonio Corica
40% attività
8% attualità
12% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
E' un soggetto allergico e gli esami dicono questo.
E' utile andare dall'allergologo che stabilirà se fare un vaccino antiallergico e dare la cura esatta.
In caso di gravidanza in genere si sospendono le terapie mediche, in quanto spesso la gravidanza attenua i sintomi allergici.
In tanto dovrebbe fare uno spray al cortisone che le allevierà i sintomi, l'antibiotico lascia il tempo che trova.