Utente 197XXX
Gentili dottori,
vi scrivo per un problema delicato ed imbarazzante, ma ormai è tale. Io e il mio compagno da 3 mesi circa porviamo ad avere un figlio, con rapporti "mirati", nel senso che abbiamo comprato il test di ovulazione, siamo da dieci anni insieme, e non c'è piu' la passione di una volta.
Comunque abbiamo ripreso dopo un lungo periodo ad averli, solo che lui non riesce a terminare il rapporto dentro di me, per cui va "aiutato" e alla fine il rapporto non si completa dentro di me, perchè lui ad un centro punto si stanca e perde la concentrazione. Visto il problema, abbiamo letto in internet che alcune coppie hanno utilizzato una sorta di metodo di inseminazione in casa, utilizzando una siringa sterilizzata per mettere lo sperma direttamente in vagina. Volevo anche dire che lui è stato operato ad un testicolo per una imporvvisa torsione e lo sta perdendo. Quindi non solo non riusiamo a terminare i rapporti, ma c'è anche questo suo problema. Dall'ultimo speriomigramma la situazione non era brillante, adesso lo ripeteremo. Abbiamo 36 anni, ci amiamo, ma non sappiamo se in queste condizioni possiamo diventare genitori.Abbiamo speranza? ci è stato intanto consigliato di congelare lo sperma, ma non so se ci sono le premesse per un'inseminazione. Mi scusa per la volgarità e la non precisione.
Grazie per la disponibilità
buon lavoro

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Cara Utente,leggendo lo storico dei Suoi post inviati al nostro Forum,non posso che ribadire la assoluta necesita' che Suo marito sia seguito da un esperto andrologo.Il quadro clinico merita un'attenzione a 360 gradi. Cordiaita'.
[#2] dopo  
Utente 197XXX

Iscritto dal 2011
Gentile dottore, intanto la ringrazio molto per la sua disponibilità. Ovviamente il mio compagno è andato già da 2 andrologi, ma i pareri, per quanto riguarda il testicolo, sono stati diversi: uno ha detto che deve essere operato, l'altro per il momento no, ma che puo' trasformarsi in un tumore. E' chiaro che adesso ne sentiremo un altro: mi sembra strano che non riesca ad avere una risposta, visto che la situazione è abbastanza delicata. Per quanto rigarda il discorso dei rapporti, abbiamo parlato anche con il mio ginecolo, il quale gli ha dato qualche consiglio, ma ho saputo di dottori che hanno dato tra tutti gli altri consigli anche quello della siringa, che mi sembra di capire non abbia controindicazioni. Con questo non chiedo una diagnosi, è ovvio che bisogna fare delle visite o analisi, ma si renderà conto che siamo disorinetati e spaventati da una parte, desiderosi di avere una linea guida da seguire, e desiderosi di diventare genitori.
La ringrazio molto
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...lasci perdere il congelamento...piuttosto,limitandolo ai periodi fertili,un aiuto con prostaglandine e farmaci proerettili puo' essere indicato.Aspettiamo l'opinione del III andrologo.Cordialita'.