Utente 128XXX
Salve dottore, ho 27 anni, volevo chiedere un consulto o meglio avere delle informazioni in merito ad una vena visibile sul glande. Inizio con raccontarvi un po dei miei trascorsi. Ho avuto sempre una vita molto attiva sessualmente...soprattutto riguardo masturbazioni, probabilmente esagerando con 2 o tre, magari anche 4 masturbazioni giornaliere. Aggiungerei con abuso di caffè e bevande gassate. Con il tempo iniziarono bruciori, durante la minzione, fastidi lungo la zona ano sino alla parte del pene etc...
La situazione divenne insostenibile, tanto da decidere di fare una visita urologica. La dottoressa, diagnosticò un po di infiammazione alla prostata. Così inizia una cura per l'infiammazione. Dopo una 20ina di giorni, sembrava andare bene, quando pian pianino ripresi la mia attività sessuale con minore frequenza di prima.....i bruciori, ahimè si fanno risentire...un po meno, ma ci sono ugualmente. Un giorno, osservando il mio pene, mi accorsi di questa venetta sul glande (sembra trasparente)piu gonfietta nel momento dell'erezione, ma abbastanza visibile anche in riposo. Chiedo, a cosa puo essere dovuta la presenza di questa venetta? Andrò a fare una visita nuovamente dall'urologo, ma sarei grato avere un vostro chiarimento, se si tratta di qualcosa dovuto ad un'infiammazione.
Qui posto una foto:
Vena sul glande
http://i55.tinypic.com/im8nqd.jpg

stasera mi sono accorto anche di una bolla trasparente, non so cosa sia, ma ne approfitto pe farvela vedere afinchè possa essere informato

http://i53.tinypic.com/2a4qvyx.jpg

Dimenticavo, se può esservi utile saperlo, mi sono sempre masturbato con la tecnica di strofinamento, di fatto fui operato diversi anni fa per una circoncisione.
Vi ringrazio per l'attenzione.
Cordiali saluti.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Mocci
40% attività
4% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Salve,
direi che l'unica cosa che le si può consigliare è una buona visita dermatologica, perchè, a prescindere dalla tipologia e dalla quantità delle attività masturbatoria che direi essere ininflente, la situazione andrebbe valuutata dall'unico specialista in patologia genitale , il DERMATOLOGO

Saluti