Utente 207XXX
Salve, sono una studentessa di 22 anni, frequento il terzo anno della facoltà di Ing.Elettronica e porto gli occhiali dal 2 superiore. Sono astigmatica e miope ma nessuno dei due difetti è paticolarmente accentuato. Da circa 1 mese e mezzo ho alcuni problemi alla vista che mi stanno creado molti problemi sia dal punto di vista universitario che nei rapporti con gli altri. Espongo i miei sintomi:
Ho difficoltà a mantenere la messa a fuoco soprattutto da lontano, negli spazi aperti e al pc. Gli occhi si stancano velocemente, ho difficoltà di concentrazione, vertigini e mi sento a disagio soprattutto quando sono in mezzo alla gente. Spesso ho dolore agli occhi, mal di testa, fastidio soprattutto quando cammino poichè ho la sensazione di vedere la realtà distorta. Ho la sensazione di essere dentro una bolla, mi sento un po' fuori dal mondo, come se fossi brilla, come se non avessi padronanza della realtà che mi circonda. Circa 20 gg fa mi sono recata dall'oculista che mi ha diagnosticato un problema di fusione, in particolare mi ha detto che i miei occhi tendono a divergere. Mi ha prescritto 10 gg di Visuton. Sono ritornata dall'oculista dopo la cura ma non c'è stato alcun miglioramento, anzi sembra che il problema della fusione si sia accentuato. Mi ha consigliato una visita dall'Ortottico e una radiografia al cranio. La RX al cranio non ha evidenziato nulla e l'ortottico, dopo una visita veloce, sostiene invece che l'Exoforia sia solo lieve e fisiologica e, a sua volta, mi ha consigliato una visita neurologica. Sono stata anche dal neurologo che, dopo una visita neurologica completa, non mi ha diagnosticato alcun che, tranne che una lieve diplopia causata dal nervo ottico superiore (mi ha fatto il test della candela). Su suo consiglio ho fatto anche una risonanza magnetica, ma anche questa non ha evidenziato alcun problema. Ho fatto anche un esame Campo Visivo e pure quest'ultimo è risultato buono. Sabato ho da fare lo schermo di Hess, che da quel che ho capito serve ad evidenziare la diplopia. Lunedì devo ritornare dall'oculista per riferirgli i risultati. Sinceramente dopo quasi un mese di peripezie inizio a nutrire dubbi circa la validità dei medici a cui mi sono rivolta, ho paura che abbiano difficoltà ad inquadrare il problema o che non mi stiano prendendo sul serio.
Aggiungo che questo problema alla vista è insorto subito dopo un esame universitario molto pesante che mi ha costretta ad uno sforzo visivo molto intenso. Nello stesso periodo, a causa di problemi familiari, sono stata sottoposta ad un fortissimo stress che mi ha causato alcuni problemi con l'ansia da stress. Ho avuto, infatti, problemi di tachicardia (ho fatto anche una visita cardiologica), gastrite, astenia e problemi del sonno.
Passo moltissime ore al netbook e sui libri.
E' possibile che il problema di fusione, diagnosticatomi fin da subito, sia la causa di tutto? C'è qualche altro esame che posso fare? Come si curano i problemi di fusione?
Grazie anticipatamente
[#1] dopo  
Dr. Carlo Orione
52% attività
12% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Cara ragazza,
un periodo di stress può causare uno scompenso di una foria (strabismo latente) preesistente che si riusciva a compensare.
Il test di Hess sarà dirimente.
Solitamente il problema si risolve da solo, stia tranquilla.
Mi faccia sapere l'esito del Test.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 207XXX

Iscritto dal 2011
Ho sostenuto stamattina il test di Hess. Anche quest'ultimo è risultato perfetto. Sinceramente questa notizia mi ha demoralizzato poichè l'ortottico sostiene, a questo punto, che i miei problemi di vista siano di tipo neurologico. Mi ha consigliato una seconda visitia dal neurologo.
Che significa? La risonanza magnetica non ha evidenziato niente.
Possibile che la mia odissea ancora non trovi una fine? Possibile che, a distanza di una settimana, mi ritrovi nuovamente a prenotare una visita dal neurologo? E' un mese che girovago da medico in medico. Dopo tutti gli esami clinici che ho fatto cos'altro potrei fare?
Non so più dove sbattere la testa, a volte penso che al mio problema non ci sia una soluzione. Mi conviene rivolgermi ad un altro oculista?
Inizio ad avere seriamente paura.

Ringrazio sentitamente per la risposta
[#3] dopo  
Dr. Carlo Orione
52% attività
12% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Gli esami del sangue sono tutti nella norma?
[#4] dopo  
Utente 207XXX

Iscritto dal 2011
Si, le analisi del sangue sono perfette, solo un lieve eccesso di ferro. Ho fatto anche le analisi per la tiroide ed anche da queste non è risultato niente di anomalo.
L'ortottico ha detto che potrebbe essere anche un disturbo centrale, dipendente dal cervello. E' un'ipotesi plausibile? Sono terrorizzata.
[#5] dopo  
Dr. Carlo Orione
52% attività
12% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Se la RMN è risultata negativa vuol dire che non c'è niente di grave.
Mi dica domani cosa le propone il suo oculista che, potendola visitare, può valutare meglio di me il problema.
Ci sentiamo domani
Buona Domenica