Utente 194XXX
GENTILL.DOTT.
sono un uomo di 34 anni e mi chiamo :
Avevo fatto una visita normale dal dott. della ditta dove lavoro,e m'aveva detto la dottoressa che ho un soffio cuore,mi sono spaventato e sono corso da un cardilologo e m'aveva fatto un ECOCARDIOGRAMMA e m'ha tranquillizzato diecendo me che non ho nessun problema al cuore.
Ma un mese circa d'llora ho avuto una tachicardia che arrivato fino a 120pbm,sono andato dal mio medico(di base) e m'ha chiesto di fare un esame di sangue per la terroide(resultato negativo),dopo un altro mese ancora ho avuto lo stesso problema e sono corso al pronto soccorso hanno fatto un eletrocardiogramma ed era negativo,m'e hanno consigliato i medici la di fare un holter cardiaco ed era anchee lui negativo,e una settimana fa cerca ho avuto lo stesso problema e sono andato di nuovo al pronto soccorso,hanno fatto eletrocardiogramma era negativo,ma chiamando il cardiologo m'ha fatto il massaggio del seno carotideo e risultato che ho una tachicardia atriale focale,e m'hanno consigliato di una diagnosi eletrofiziologica(SEF) dell'aritmia.Ma quando l'ho fatto,resultato negativo,pero duranti il SEF ho avuto una fibrillazione atriale ma usando la scossa mi l'hanno tolta.e m'hanno detto che non dovrebbe averla piu.ed era tutto ok,e adesso le ultime due settimane sto lamentando di un colpo al cuore che mi viene cerca 6 volte al giorno durante il lavoro e anche a reposo.mi sento come se mi blocasse respiro meno male che dura solo un secondo,ieri mi l'ho avuto e qundo ho misurato la presione la massima era normale 120 ma la minima era un po alta 90.dopo due giorni andro dal cardiologuo per una vista,e intanto per favore dattimi una resposta o un consiglio,cosa devo fare,e se un psicologuo mi po aiutare dettimilo.Grazie
corrdiale salute.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Mi pare che lei abbia avuto una fibrillazione atriale documentata, durante studio elettrofisiologico, e per giunta cardiovertita elettricamente.
Per il momento non vedo motivo di intraprendere una terapia antiaritmica, per il momento.
Cordialità.
cecchini
www.cecchinicuore.org