Utente 214XXX
Salve allo staff dei dottori di medicitalia e un grazie per il prezioso ruolo ke svolgono. Ho da poco compiuto 18 anni e da parecchio tempo ho una specie di protuberanza nello scroto che se toccata sembra come tanti vermicelli, non avevo dato importanza a questa cosa pensando che fosse normale ma l'altro giorno girando su internet ho capito che molto probabilmente sono affetto da varicocele. La protuberanza è abbastanza ampia, credo quanto il testicolo ed è a sinistra e proprio il testicolo sinistro è un po' più piccolo di quello destro, che inoltre è più sceso. Sono i sintomi che sembrano essere (da quanto ho letto in rete) della varicocele ma non ho mai avuto dolori o pesantezza o altri sintomi che si sentissero. E' da ieri che sono disperato dopo aver letto che può portare alla sterilità, sono tanto preoccupato e ho paura di diventare sterile o di esserlo già. Premetto che andrò in questi giorni a fare una visita e sono disposto ad operarmi se necessario, ma dalla disperazione vorrei sapere al più presto se è probabile una mia sterilità :'( sono molto preoccupato, ho 18 anni e vivo una storia importante da 2 anni e l'idea che un giorno dopo il matrimonio io non possa avere figli mi sta consumando in queste ore. Attendo con ansia vostre risposte. Grazie a tutti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,il varicocele ha stessa diffusione delle emorroidi e solo alcuni dei portatori si operano...Non precipiti la situazione e non si allarmi inutilmente.Esegua una visita andrologica,unonspermiogramma ed un ecodoppler e ci aggiorni.Cordialita'
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

lei ha già fatto diagnosi di varicocele, qualcuno lo definisce come "un sacchetto pieno di vermiciattoli" che circonda il testicolo sinistro.
Si tratta di una patologia che potrebbe disturbare la fertilità del maschio e che dovrebbe essere valutata da uno specialista che provvederà ad una valutazione del liquido seminale ed esami ecodoppler per valutare se tale patologia vascolare debba essere corretta. veda www.andrologia.lazio.it
Intervento semplice, day hospital, anestesia locale, veloce ritorno alla attività fisica
cari saluti