Utente 216XXX
Salve. Sono una ragazza di 28 anni e dopo un esame ecocardiografico è risultato che ho "segni di anomalo rilasciamento del ventricolo sinistro verosimilmente secondari all'atteggiamento tachicardico". Ho effettuato questo esame perchè soffro di reflusso gastroesofageo e quando mi aumenta il reflusso ho sensazioni di pressione al petto con conseguente mancanza d'aria e tachicardia. Spero vivamente in una sua risposta.
La ringrazio anticipatamente Saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Quando il cuore aumenta la sua frequenza, si riduce il suo tempo di riempimento, ed e' proprio quello che il Collega cardiologo che ha eseguito l'eco ha descritto.
E' pura fuisiologia.
Si rassereni
cordialita'
cecchini
www.cecchinicuore.org