Utente 217XXX
Salve, il 26 maggio ho avuto un rapporto protetto orale e vaginale con una prostituta da strada, durante il rapporto mi sono accorto che il profilattico era a metà. Subito la notte stessa avvertivo un pizzicore leggero sulla pelle che ricopre il glande, ho atteso qualche giorno, comunque ogni mezz'ora, ora guardavo se vi erano alterazioni sui genitali, notavo arrossamento sulla parte bassa del glande e molto arrossato sulla pelle che ricopre il glande la parte interna, convivendo non usavo gli asciugamani della mia compagna ma quelli già usati nel contenitore da lavare, ed la carta igienica per asciugarmi. l'1 giugno il pizzicore che avvertivo è diventato come punture di spillo, 2 giorni dopo mi sono rivolto ad un dermatologo la quale da una visita mi ha detto "che poteva essere un principio di candida", non dovuto al rapporto avuto visto il profilattico, mi prescriveva saudian 2 volte di x10 gg. dopo 3 gg mi recavo da un'altro dermo-venerologo la quale mi ha detto di non mettere piu' la saudian perchè non di candida si trattava infatti interrompevo ma di una semplice infiammazione del glande mi prescriveva balanapostil. Giorno 14 giugno avvertendo ancora pizzicore mi sono recato presso un centro MST la quale mi faceva le analisi per epatite b-c hiv e sifilide 20 gg (tutto negativo) solamente positivo gli anticorpi per epatite b 1000 u/ml, da un controllo e dai sintomi riferitogli mi diagnosticava una balanite irritante mi consigliava lavaggi con acqua borica per 7 gg e di ritornare a controllo, giorno 21 giugno rivado a controllo al centro mst mi vede la pelle secca mi prescrive una crema di base essex e mi rifanno le analisi per sifilide 28 gg (negative). il pizzicore sempre piu' lieve mi accompagnava ancora tant'è che 41 gg dopo mi reco presso un'altro centro mst facendomi analisi x hiv e sifilide dicendomi che il loro a 41 gg è definitivo (risultato negativo), le epatiti da fare a 90 gg. 50 gg dopo mi faccio i tamponi per ricerca di Clamydia, gonorrea, tricomonas, gardnerella, micoplasma e ureaplasma e germi comuni in un laboratorio privato a pagamento tutto negativo, positivo solamente a stafilococco epidermidis, ritorno al primo centro mst mi dice puo' essere una contaminazione del tampone prescrivendomi zitromax 1 compressa di x 3 giorni, mi ero recato da un urologo privato la quale mi faceva una visita della prostata una ecografia della vescica mi diceva di stare tranquillo prescrivendomi lavaggi con balanil 2 volte al di' balanopostil due cìvolte al di e un olio che ricostruiva il glande x 1 mese. 61 giorni rifaccio analisi laboratorio privato per hiv ed epatite c in metodica pcr tutte negative. 67 gg analisi x herpes virus II, ho visto che puo' essere asintomatico e visto che il pizzicore me lo sono portato per circa 40 giorni. sono in attesa di quest'ultimo esame. dottori non so piu' cosa fare ad oggi 70 giorni rapporti protetti con la mia compagna ho paura che gli attacchi qualcosa anche se per adesso tutto negativo
[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
gentile utente

anzitutto tranquillizziamoci, ma deve nel prossimo controllo verificare a livello mucosale se questa presunta balanite irritante è stata eliminata.

per ora non mi pare ci siano criteri allarmistici in merito a malattie sessuali

saluti e se vorrà può leggere un mio articolo sulle balaniti e balanopostiti

http://www.latuapelle.org/rubriche/?art=15

saluti a lei
[#2] dopo  
Utente 217XXX

Iscritto dal 2011
grazie della risposta dottore, e da circa 15 giorni che mi si è attenuato tutto. Ho appena ritirato gli esami privati per anticorpi igm igg per Herpes tipo II tutto negativo. Ho usato profilattici di tutti i tipi e maniere tempo addietro mai avuto nulla, non mi sono mai irritato nelle parti intime tranne un'anno per una candida curata con la mia compagna. Era piu' di un'anno e mezzo che non usavo un profilattico visto che la mia compagna prende la pillola. Adesso sto usando profilattici di tutti i tipi nessuna irritazione.
Quel rapporto mi ha segnato la vita, non ho capito piu' nulla visto le differenze di diagnosi effettuatemi, non so piu' che esami fare, dopo 4 anni di fidanzamento non riesco piu' ad avere un rapporto tranquillo se non con l'uso del profilattico con la mia compagna, non riesco proprio a capire come mi sia irritato:
1.Se sono stato io stesso dovuto ai continui controlli delle parti basse
2.Che sia stato il "preservativo"
3.Che siano stati gli asciugamani già sporchi
4.ho sono entrato in contatto con i fluidi vaginali della prostituta e mi sono preso la candida.
5. che non sia herpes di tipo I.
non so piu' cosa fare e pensare io il pizzicore in un punto preciso lo sentivo sempre
la ringrazio per la collaborazione ho visionato il suo articolo molto utile e completo spero questo problema si risolva al meglio senza conseguenze per la mia vita la mia fidanzata e sperando in un fututo nascituro, non ripetero' mai piu' una esperienza cosi brutta e traumatica mi ha proprio segnato.
ps: devo rifare esami per epatite b
[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
le sue osservazioni 1,4,5 potrebbero essere verosimili, ma solo il dermatologo venereologo potrà darle, una volta visitato i migliori consigli che la pregherei però stavolta di seguire pedissequamente tranquillizzando da subito la sua eccessiva ansia che purtroppo coadiuve e accompagna spesso questi quadri.

saluti a lei
[#4] dopo  
Utente 217XXX

Iscritto dal 2011
Grazie dottore per la sua celere risposta, proprio stamane sono tornato al centro mst per visionare gli ultimi esami di cui sopra in pcr e per l'herpes genitale di tipo 2 sempre negativi, non mi hanno visitato, una volta riferitogli che non aveva nessuna sintomatologia da una 20 di gg. e chidendogli espressamente se potevo tornare alla normalità con la mia compagna senza preservativo ha detto visto gli esami di poter tornare a farlo senza. ho chiesto se poteva essere stato il lungo periodo di non utilizzazione di preservativo, ed il riutilizzo improvviso dello stesso con la prostituta la causa dell'infiammazione mi risposto che poteva essere.
Mi sono dimenticato di riferirle:
il primo dottore "sospetto candida" saudian l'ho applicata per 6 giorni circa, il secondo dottore mi ha dato balanopostil per non confondere il quadro clinico non l'ho applicato visto che intendevo andare in un centro mst, il primo centro mst mi consigliava acqua borica 3% 2 volte al di' applicato x 5 gg, e successivamente all'altro controllo crema base essex applicato x 5 gg, l'altro centro mst non ha diagnosticato nulla, infine dopo svariati gg. circa 50 l'urologo mi ha prescritto una catena di lavaggi e crema da applicare che non ho applicato, fino alla data odierna, adesso non ho piu' irritazioni ma solamente lieve rossore saltuario solo sul glande parte bassa, ma nn causa ne prurito ne bruciore, tavvolta mi ritrovo leggermente dell'essudato, pero' posso dirle una cosa a me il dubbio è rimasto, non sono riuscito a capire e nessun dottore è riuscito a spiegarmi cosa posso avere avuto, adesso vado in ferie mi tranquillizzo un po' al rientro rifaccio esami a 90 giorni come da protocollo e poi si vedrà.
che non sia stato tutto aggravato dall'ansia.
grazie dottore le porgo distinti e cordiali saluti
[#5] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
beh, la consideri allora questa ansia!

saluti a lei
[#6] dopo  
Utente 217XXX

Iscritto dal 2011
Dottore la ringrazio di nuovo per la risposta, ma le giuro che l'infiammazione c'era, non mi sono mai infiammato nelle parti intime, rossore sul glande e pelle che lo ricopre di un rosso acceso il primo dottore che mi ha visitato dopo 7-8 gg dal rapporto con la prostituta mi ha diagnosticato "un principio di candida" il preservativo non mi ha coperto del tutto mi sono molto allarmato, per scrupolo sono andato oltre gli esami, e consultato piu' dottori, cmq non so cos'ho avuto, cmq per ben 40-50 gg un leggero pruriginare mi era rimasto, mi pruriginava quando finivo di urinare le ultime gocce di pipi' che rimanevano sul glande, non ho avuto vescicolazioni, per scrupolo mi son voluto fare altri esami che togliessero i dubbi, al momento nessuna mst tutti i risultati negativi, i dubbi mi sono rimasti per herpes di tipo I ma sicuramente sono presenti gli anticorpi perchè mi vengono sulle labbra quindi non riesco astabilire visto che non mi son venute le vescicolazioni sulle parti intime, in tutto questo ho sbagliato ho fatto una cazzata immane ma non volevo che ci andava di mezzo un'altra persona la mia compagna. Speriamo tutto si risolva per il meglio. la ringrazio di nuovo per la sua celere partecipazione con molta professionalità su questo sito a risentirla
[#7] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
ma certo che le credo, le ho difatti consigliato di togliere almeno l'ansia che di certo non l'aiuta, ben comprendendo che si risolverà presto!

saluti a lei
[#8] dopo  
Utente 217XXX

Iscritto dal 2011
dottore buongiorno sono stato di nuovo in un centro mst per effettuare gli esami per epatite a b c a 91 giorni dall'evento a rischio tutto negativo.
Lo stesso centro a 41 giorni mi aveva dato per definitivo sifilide e hiv non facendomelo ripetere.
sono molto contente mi ha assicurato di ritornare alla normalità che non avevo nulla, tutti negativiiiiiiiiiiiiiii.
l'infiammazione adesso non c'è ogni tanto avverto un leggero pruriginare o pizzicore ma leggerissimo che distogliendo la testa dopo pochi secondi passa tutto.
Io ritorno alla mia vita di sempre non ripetero' mai piu' una esperienza simile.
la ringrazio nuovamente per la disponibilità avuta le porgo nuovamente cordiali saluti dottore.
[#9] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Saluti a lei!

[#10] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
E' una storia emblematica risoltasi nel migliore dei modi. Ci saranno tante storie simili per la maggior parte, fortunatamente, con una conclusione favorevole. La morale è quella di evitare rapporti a rischio e, nell'eventualità di dubbi, rivolgersi subito al dermatologo che rappresenta l'unica figura professionale con specializzazione inerente le malattie a trasmissione sessuale.
Cordiali saluti
[#11] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Giusto commento a chiosa di questa avventura telematica!