Utente 515XXX
Buongiorno, ho 33 anni e vorrei un consiglio su un problema che mi sta preoccupando notevolmente a livello sessuale. Premetto che ho sempre avuto una vita sessuale tranquilla, regalare e senza alcun problema. Dal luglio di quest'anno ho cambiato partner. I problemi sono capitati da inizio ottobre dopo una sera in cui la mia partner mi ha praticato un rapporto orale molto forte. Dopo qualche minuto il pene si è gonfiato moltissimo, nella zona al di sotto del glande. La sera dopo ho avuto problemi di erezione nel rapporto e durante il rapporto stesso, con profilattico, l'erezione mi è venuta a mancare e non l'ho più ripresa. Da allora ho sempre problemi nel rapporto. Fatico a raggiungere l'erezione e, seppur raggiunta, non è mai al 100% e comunque sparisce se indosso il profilattico. Solo pochissime altre volta da quel giorno ho avuto un'erezione soddisfacente. Mi è capitato, ultimamente, mentre mi masturbavo per cercare di vedere se arrivavo all'erezione, di eiaculare ancora prima di raggiungere una minima erezione. Inoltre sento come un fastidio ai testicoli e al pene. Nello specifico è come se avessi un piccolo fastidioso bruciore sul glande che mi da la sensazione di dover urinare molto spesso. La cosa mi preoccupa e mi sta dando seri problemi per ciò che attiene la mia sfera sessuale. Non riesco ad avere rapporti soddisfacenti. Non so se gli eventi vadano tra loro collegati, ma i problemi è come se fossero davvero iniziati la sera in cui ho avuto il gonfiamento del pene. Al di la della visita specialistica che dovrò sicuramente fare, avete qualche consiglio da potermi dare? Grazie in anticipo per la Vostra disponibilità.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Patrizio Vicini
44% attività
16% attualità
16% socialità
GROTTAFERRATA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Caro utente rispondere a tutta la sua serie di domande via internet(problemi di erezione e di eiaculazione, gonfiore al pene, bruciore al glande , sensazione di dover urinare ect )non è semplice, credo che la cosa migliore sia approfondire il problema effettuando senza alcun dubbio una visita specialistica.
Cordiali saluti
Dott.Patrizio Vicini
[#2] dopo  
Dr. Daniele Masala
28% attività
4% attualità
12% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Anche amio parere la sua situazione appare complessa e merita di essere "sviscerata" ed approfondita in ambiente specialistico uro/andrologico.
Le suggerisco di rivolgersi presso un ambulatorio territoriale di andrologia della sua zona.
Cordiali saluti ed auguri di Buone Feste,
dott Daniele Masala.
[#3] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
beh...consigli oltre quelli di una visita Specialistica se ne possono dare ben pochi in un caso come il Suo. Troppe sarebbero le patologie capaci di simulare i Suoi segni e sintomi clinici e ci porterebbero davvero troppo lontano, magari a discutere di cose che non hanno un supporto reale. Non si può nemmeno escludere che l'associazione rapporto orale traumatizzante/inizio della sintomatologia sia effettiva e non del tutto casuale.
Io direi che sarebbe meglio riparlarne dopo il consulto Andrologico che ha programmato. Non perda tempo utile.
Ci tenga informati se lo ritiene utile ed opportuno.
Auguri affettuosi per la pronta risoluzione del problema ed un cordialissimo saluto.
Prof. Giovanni MARTINO