Utente 172XXX
salve dottore,
il problema riguarda mio padre 59 anni, non ha nessuna malattia in particolare e da circa un annetto si fa regolarmente, ogni tre mesi circa, le analisi del sangue, per paura di avere la diabete, c'e' mio zio che ne soffre leggergemnte nel senso che non prende neanche la pillola ma contralla il tipo di alimentazione che fa.
dalle analisi durante l'anno tutto nellla norma anche la glicemia , l'unico problema sono i trigliceridi alti , allora mio padre ascoltando i consigli del nostro medico di famiglia inizia una dieta che segue con rigorsa frequenza , poco pane , pochi formaggi ecc... ma nonostante cio' nelle ultime analisi fatte circa una settimana fa i trigliceridi li ha a 381.
a cosa puo essere dovuto, cosa mi consiglia di fare , mi potrebbe consigliare uno specialista nelle mie zone , io sono della sicilia provincia di caltanissetta.
grazie mille

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Carmelo Di Perna
20% attività
4% attualità
8% socialità
PRAIA A MARE (CS)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2010
 Gentile utente i valori della trigliceridemia, a differenza dei valori del colesterolo ad esempio, possono subire delle oscillazioni significative in lassi di tempo anche piuttosto brevi ( giorni e settimane ), ed essere perciò legati a pasti decisamente abbondanti consumati giorni prima. Fa bene a preoccuparsi perchè se presenti ad elevate concentrazioni rappresentano un fattore di rischio cardiovascolare. Segua la dieta che le ha indicato il suo Medico, e con serenità ripeta le sue analisi.
E' importante poi che Lei ricordi che le principali fonti alimentari di trigliceridi sono rappresentate dai carboidrati, piuttosto che dai grassi dei cibi,dovrà perciò consumare con moderazione gli zuccheri.
Moderare il consumo di frutta ad esempio come cachi, uva, banane, frutta secca, e limitare l'assunzione della stessa a 2 unità al giorno.
Porzioni non abbondanti di pane, pasta,riso e patate.
Consumare tranquillamente verdura ( fibre ), pesce, carni bianche e legumi.
Cordiali saluti.