Utente 224XXX
Salve, ho effettuato 2 esami: holter e ecocardio, di cui le riporto gli esiti
Eco: extrasitolia frequente durante l'esame, lieve fibrosi dei lembi mitralici con insufficienza minima, diam cinetica e spess parietali delle 4 camere cardiache normali, in particolare non reperti ascrivibili a displasia aritmogena del vd.
Holter:ritmo sinusale fc media 81/min max 134/min min 53/min extrasistolia ventricolare frequente, polimorfa, con 1 morfologia nettamente prevalente, alcune coppie e episodi di bi-trigeminismo, distribuz prev diurna, l'aumentata freq dei bev viene avvertita dalla paziente come aumento intensità battito, rari besv isolati, non significative alterazioni st-t.

Detto ciò la tiroide ha il tsh lievemente alto giudicato non influente su questo disturbo, non fumo, ho smesso di bere caffè, faccio una vita sana, fin da appena nata risultavo avere un soffio al cuore che non mi ha mai dato disturbi. mi devo preoccupare?..dovrò assumere farmaci?? la ringrazio della disponibilità

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Non ha riportato il numero totale delle extrasistoli ventricolari, che invece è imoortante.
Tali aritmie vanno curate quando esse fossero o numericamente eccessive oppure morfologicamente pericolose ( cosa quest ultima che non risulta da quanto ciò lei scrive).
Per quanto riguarda il referto Dell eco mi pare molto tranquillizzante, anche se scrivere che non c sono reoerti ascrivibili a displasia aritmogena del ventricolo destro mi pare un po' eccessivo: evidentemente il suo cardiologo è molto bravo e sicuro di se, dal momento che la diagnosi di displasia aritmogena del ventricolo destro richiede una risonanza magnetica cardiaca.
È importante che lei esegua una prova da sforzo al cicloergometro o tapis roulant per osservare il comportamento di queste extrasistoli durante sforzo e. Quindi valutarne la reale pericolosità.
Cordialmente
Cecchini
www.cecchinicuore.org
[#2] dopo  
Utente 224XXX

Iscritto dal 2011
si mi scusi tot battiti normali: 108959 VPC: 3354 SVPC: 12 ho notato anche che questi disturbi avvengono sempre quando sono a riposo, tranquilla non durante le attività
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Questo è un segno molto positivo. Segua un test da sforzo per completezza. Arrivederci
Cecchini
[#4] dopo  
Utente 224XXX

Iscritto dal 2011
in ogni caso sono da considerarsi un numero eccessivo? che poi sono talmente variabili in questi ultimi 2 giorni ad esempio non ne ho avvertite..
[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Non sono poche ma i, numero conta poco, a questi livelli. È il loro comportamento nello sforzo che conta , olt ovviamente ad altri fattori di rischio arcinoti come il fumo,mil sovrappeso, iercolesteolemia, familiarità mer morte improvvisa per infarto od ictus, anticoncezionali, etc.
Arrivederci
[#6] dopo  
Utente 224XXX

Iscritto dal 2011
Non fumo, non sono sovrappeso anzi, colesterolo ok, no anticoncezionali, qualche patologia dalla parte di mia madre.. seguirò il suo consiglio la ringrazio
Saluti