Utente 195XXX
Buon giorno,

ho 35 anni e soffro di extrasistoli da quando avevo 18 anni, ho fatto vari esami ECG (l'ultimo 2 anni fa) + ECO e mi è sempre stato detto di stare tranquillo perchè si tratta di un fenomeno del tutto benigno. Eppure questo disturbo continua a interferire con la mia vita creandomi spesso molta ansia e paura. Il fenomeno si presenta praticamente ogni giorno in modo del tutto inaspettato anche quando sono tranquillo , rilassato e concentrato su attività di routine. Altre volte si presenta sotto sforzo e quindi, nonostante mi sia stato consigliato di praticare attività sportiva, non ho il coraggio di andare in palestra per la paura di "sentire" queste extrasistoli.

Ieri un episodio che mi ha davvero spaventato: ero intento ad innaffiare le piante in giardino quando improvvisamente ho provato quello che si definisce un "treno d'onda" di extrasistoli che è durato circa 1 interminabile minuto , seguito da una forte tachicardia (polso a 200 battiti / minuto) , sinceramente pensavo sarei morto.

Una notte invece mi sono svegliato con una fortissima tachicardia (polso quasi impossibile da prendere) iniziata così senza una ragione , sarà durata almeno mezz'ora, stavo malissimo ero pronto a chiamare un'ambulanza, poi è passato tutto da solo e non mi è più capitato.

Vorrei sapere, cosa mi consigliate di fare durante questi episodi così forti, quali strategie posso adottare per stare calmo e aspettare che il battito si normalizzi da solo? E' il caso, secondo voi, di approfondire ulteriormente questi eventi o di lasciare perdere e di rassegnarmi all'idea di doverne soffrire per tutta la vita ?

Attendo vostri preziosi consigli / suggerimenti.

Cordiali saluti


Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Da ciò che lei descrive occor che lei esegua un Holter cardiaco per chiarire il tipo di aritmie che lei presenta,; con molta probabilità lei presenta delle tachicardie sopraventricolari a caratte parossistico.
Arrivederci
Cecchini
www.cecchinicuore.org
[#2] dopo  
Utente 195XXX

Iscritto dal 2011
Grazie Dottore per il Suo consiglio.

Queste tachicardie sono pericolose ? L'ultima ECO eseguita ( 2 anni fa) risultava nella norma e mi è stato detto, testuali parole, che "sono sano come un pesce". Allora quali sono le cause di questi eventi improvvisi, si può fare qualcosa per riportare il ritmo alla normalità in caso mi succeda ancora la notte o del tutto inaspettatamente ?

Grazie per una Sua gentile risposta.

Saluti


[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
L ecografia esplora la funzione di pompa del suo cuore ed il corretto funzionamento delle valvole, ma non indaga , se mi permette il paragone, l impianto elettrico del suo cuore.
Esegua pertanto l Holter. Le tachicardie sopraventricolari possono essere molto fastidiose ma generalmente non pericolose, ma vanno curate.
Cecchini
www.cecchinicuore.org
[#4] dopo  
Utente 195XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio per il Suo consiglio.

Settimana prossima eseguirò certamente l'Holter e Le saprò dire.

Mi sono dimenticato nella mia descrizione che praticamente ad ogni sforzo si presentano le extrasistoli, se salgo le scale un po' più in fretta del solito o se faccio una corsetta per non perdere l'autobus. Sono molto preoccupato, da cosa può dipendere il fatto che questi episodi si verifichino sempre sotto sforzo, pur avendo ECO ed ECG nella norma ?

Grazie infinite per un Sua gentile risposta.

[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Per ciò che concerne l eco le ho già detto che è inutile nella diagnosi delle aritmie. L ECG basale ha il difetto di poter eseguire solo quando uno è a riposo. Ecco perché è importante l holter.
Arrivederci
Cecchini
[#6] dopo  
Utente 195XXX

Iscritto dal 2011
Egregio Dr Cecchini,

ecco i risultati del mio holter:

FC
massima 144
media 84
minima 52

BESV 8
max/ora 2 / 03.00

QRS perso 90
più lungo 1,5 06:59

Tachicardia 82
FC max 144 16:47

BEV, isol 6
max/ora 1 / 14:36

Referto / Giudizio
Ritmo sinusale normocondotto
Rare extrasistoli isolate, ventricolari e sopraventricolari
Non eventi ischemici

Gradirei moltissimo un Suo commento. Posso fare attività sportiva senza preoccupazioni ? Ribadisco che sotto sforzo le extrasistoli tendono ad aumentare e ad essere più frequenti e più "forti" (nel senso del disturbo percepito).

Resto in attesa di una Sua gentile risposta

Cordiali saluti

[#7] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Il suo e' un holter perfettamente normale, stando al referto che lei ha allegato.
Non vedo controindicazioni alla sua attivita' fisica.
Arrivederci
Cecchini
www.cecchinicuore.org