Utente 206XXX
Salve, le scrivo per un problema che assilla il mio ragazzo, dice di soffrire di eiaculazione precoce, io gli ho detto che secondo me è invece la poca esperienza che ha, visto che è solo da un anno e mezzo che abbiamo rapporti. Quando abbiamo rapporti, gli abbiamo col preservativo, perchè io non prendo nessun metodo di contraccezione orale, e in media lui resiste dieci minuti, una volta abbiamo provato ad averle rapporti senza protezione ed ha eiaculato dopo 4-5 minuti . Secondo me non ha nessuna patologia, e col tempo migliorerà i tempi, a me non da nessun problema, ma per lui è un disagio, cosa posso consigliarli di fare? potrei chiedere alla mia ginecologa? e che esami dovrebbe eseguire, per capire se soffre di questo problema? ci sono altri sintomi per capire se è affetto da questa patologia?, grazie della sua attenzione e arrivederci.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettrice,

per tali problematiche cliniche il suo ragazzo deve sentire un andrologo e non la sua ginecologa.

Sugli esami da fare ed altro poi sarà lui che darà al suo ragazzo le indicazioni più corrette e mirate.

Nel frattempo, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su questa frequente disfunzione sessuale, le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/194-rapporto-finisce-eiaculazione-precoce.html .

Ora però ripeto bisogna parlare con il suo compagno e dargli il consiglio di sentire il suo andrologo.

Un cordiale saluto.