Utente 228XXX
Buonasera,
vorrei sottoporre alla Vostra attenzione il mio caso.
Sono un ragazzo di 24 anni e da circa 2 mesi ho rilevato la comparsa di linfonodi nella zona inguinale, sul collo e sotto le ascelle. In queste ultime zone ne ho uno per parte e come tutti gli altri hanno le dimensioni di un fagiolo/pisello. Alcuni più piccoli, come nel collo, altri un pò più grandi, come quelli inguinali. I linfonodi non sono dolenti, sono morbidi e assolutamente mobili. Dietro le orecchie, o meglio sotto i lobi accanto alla mandibola, ho due rigonfiamenti non percepibili ad occhio nudo di consistenza durissima. Non so se questi siano lingonodi o ghiandole di diverso tipo, ma ho ritenuto opportuno dire anche questo. Inoltre quando giro il collo verso sinistra, sento un leggerissimo scricchiolio, come se scoppiasse una bollicina.
Ho consultato il mio medico di fiducia, il quale mi ha rassicurato dicendomi che non è nulla di grave, che potrebbe essere un caso legato alla mononucleosi che ho avuto 2 anni fa. Ma io non sono affatto tranquillo. Premetto che sono molto ipocondriaco, specialmente ultimamente. Il medico addirittura non voleva nemmeno che facessi chissà quali controlli, limitandosi a dire che era sufficiente un emocromo. L'ho fatto e non c'è un valore alterato. Ne ho fatto un altro e il risultato era uguale. Non contento, contro il suo parere, per consiglio di un chirurgo, amico di famiglia, ho fatto un'ecografia nella zona inguinale. Dall'ecografia risulta che la forma, la dimensione e la vascolarità dei linfonodi è assolutamente regolare. Tutti mi rassicurano, ma ogni giorno scopro un nuovo linfonodo; forse è la paura e vado controllandomi il corpo giorno dopo giorno.
Ho molta PAURA, spero vivamente che qualcuni mi dicesse qualcosa di concreto. I medici che ho consultato non fanno altro che rimandarmia casa. Ma senza capire la causa di tutto ciò non faccio che candere ancor di più nell'ansia.
Attendo con molta ansia una risposta. Cordiali Saluti.
[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
LECCO (LC)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Se la rimandano a casa tranquillizzandola è perchè si tratta evidentemente di linfonodi reattivi (=reagiscono ingrossandosi) che non destano alcuna preoccupazione e che potrebbero essere legati (come dice il suo medico ) alla recente infezione di mononucleosi.

I linfonodi in tal caso possono persistere ingrossati per tempi molto lunghi



[#2] dopo  
Utente 228XXX

Iscritto dal 2011
Dottor Catania,
scusi se le rispondo adesso. Ci tenevo a ringraziarLa per la risposta.
E' molto bello quello che fate su questo sito, utile e delle volte può aiutare le persone a trarre un respiro di sollievo. Un caloroso saluto.
[#3] dopo  
Utente 228XXX

Iscritto dal 2011
Gentile Dr. Salvo Catania,
mi chiedevo se fosse normale il fatto che tutti questi piccoli linfonodi siano ancora presenti, consideranto il fatto che la loro comparsa è avvenuta circa 5 mesi fa. Anzi, delle volte ho come l'impressione che siano aumentati di numero, o che alcuni si gonfino mentre altri si sgonfiano. Purtroppo l'ansia, in tutto questo tempo, non mi ha mai lasciato. Stavo pensando di fare un'altra ecografia, questa volta al collo.
Sarei felice di leggere una sua risposta,
Cordialmente,
Saluti.
[#4] dopo  
Utente 228XXX

Iscritto dal 2011
Dottore ho notato un'altra cosa negli ultimi giorni..
Ho come l'impressione che la parotide di destra si sia ingrossata rispetto a quella di sinistra. Inoltre verso l'estremità più bassa appare non liscia, ma cose se la superficie invece fosse "crepata", a differenza dell'altra che è perfettamente liscia. Sinceramente ricordo che fino a poco tempo fa fosse liscia anche questa, ma non vorrei sbagliarmi.
E' normale che sia più gonfia della parotide sinistra e che sia "crepata"? Non dovrebbero essere uguali? Non mi fa male, se non un leggerissimo fastidio che a volte sento quando passo il dito.
Per favore ho bisogno di un suo consiglio.
Il mio medico come al solito è stato fin troppo superficiale, dicendo di smetterla di pensare alle malattie alla mia età. Fose ha ragione, ma prevenire è meglio che curare! Probabilmente nemmeno ha avvertito questa "crepatura".
Ha palpato la zona con il dito giusto due secondi e mi ha mandato via senza dir nulla.
I vari linfonodi del collo e inguinali, descritti nei messaggi precedenti, sono ancora tutti presenti. Non vorrei che il loro gonfiore sia dovuto a qualche disturbo della parotide. (aggiungo che ho una carie sull'ultima mola di destra).
Aspetto una Sua risposta, per favore.... Cordiali Saluti.
[#5] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
LECCO (LC)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Non è possibile aggiungere alcun contributo alle sue aspettative senza una visita.

Mentre che i linfonodi reattivi possano persistere per periodi molto lunghi è assolutamente normale.
[#6] dopo  
Utente 228XXX

Iscritto dal 2011
Mi consiglia una visita o per adesso faccio passare un pò di tempo? Visto che il mio medico, palpando la zona, mi ha detto di stare tranquillo?
Saluti
[#7] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
LECCO (LC)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Se ha fatto la visita stia tranquillo
[#8] dopo  
Utente 228XXX

Iscritto dal 2011
Grazie mille. E' gentile come sempre!