Utente 233XXX
Gentili Medici,
sono a richiedere una vostra consulenza sulla seguente problematica:
E' dal 2007 che mi sottopongo ad ecografie annuali riguardo un linfonodo reattivo posto al giugulo. Nell'arco degli anni le dimensioni variano da 6 a 10 mm tanto che nel 2010 l'ecografo mi ha detto che posso fare a meno di controllarlo ogni anno e che posso fare un controllo tra circa 5 anni. Il medico di base mi ha rassicurato dicendomi che non è nulla di grave e di fare il controllo ogni 2/3 anni. La mia domanda è la seguente:
Dato che il linfonodo reattivo si trova vicino ad una vena vicno al giugulo (l'ecografo mi ha detto che è normale che sia così) e il linfonodo un pò in rilievo ha il colore della vena (bluastro) che passa in quella zona, può essere un pericolo per la vena stessa? Può essere che il linfonodo non favorisca il passaggio del sangue nella vena? Scusate se vi ho fatto una domanda sciocca e vi ringrazio molto del tempo che mi avete dedicato. Buona Giornata.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Armando Ponzi
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Gentile paziente,
di solito il linfonodo non ha un colore bluastro anche se in rilievo. I linfonodi anche se reattivi hanno una consistenza tale da non arrecare disturbo alla vena che gli decorre vicino.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 233XXX

Iscritto dal 2011
Grazie Mille della risposta, Vi faccio i miei migliori Auguri di Buone Feste!