Utente 185XXX
Gentilissimo,
mio padre 80 anni è stato ricoverato in seguito ad abbondante ascite. Ha eseguito gastroscopia, colonscopia e tac con il seguente risultato:
eteroplasia del colon con carcinosi peritoneale e ripetizioni linfonodali locoregionali. Cirrosi epatica HBV relata, IPB, ipertenzione arteriosa.
Siamo in attesa di conoscere l'esito dell'esame istologico. Nel frattempo volevo chiedere se è ipotizzabile sulla base del quadro clinico sopracitato prevedere un intervento chirurgico o di altra natura, vista anche l'età del paziente.
Grazie
Saluti
[#1] dopo  
Dr. Carlo Pastore
36% attività
12% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2004
Gentile Utente,

escluderei un approccio chirurgico per via della diffusione peritoneale di malattia. Occorre valutare però l'eventuale stato di occlusione o subocclusione che può essere determinato dalla neoplasia del colon e mettere in campo i supporti farmacologici idonei. Se le condizioni generali lo consentono, in base alla tipologia istologica ed agli esami ematochimici, si può mettere in atto un idoneo e cauto trattamento chemioterapico eventualmente abbinato ad ipertermia locoregionale. Questo allo scopo di perseguire un miglioramento della qualità di vita e sperabilmente un suo prolungamento.

Cari saluti