Utente 549XXX
SALVE SONO UN BALLERINO, HO 21 ANNI E MI ESPRIMO IN BREVE: ESSENDO UN BALLERINO LA MIA APERTURA DI GAMBE DOVREBBE ESSERE ALLA MASSIMA ESTENSIONE(APERTURA FRONTALE) MA QUESTO NON MI è POSSIBILE A CAUSA DI UN MIO FERMARMI NELLA DANZA X TRE ANNI, ORA CHE HO RIPRESO NN RIESCO PIU A RECUPERARE LA MIA APERTURA. ESISTE UN' OPERAZIONE CHIRURGICA DI ALLUNGAMENTO MUSCOLARE DEGLI ADDUTTORI? SE SI, COSA PROVACA? HA EFFETTI COLLATERALI? ASPETTO VOSTRE NOTIZIE. è IMPORTANTE !!!!!
GRAZIE PER L'ATTENZIONE.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Francesco Nardacchione
32% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2006
Gentile signore,

vista la Sua lunga attesa, mi permetto di risponderLe pur non avendo specifiche competenze ed esprimendo un giudizio del tutto personale.
Gli interventi sui tendini, che io sappia, vengono effettuati per correggere alterazioni patologiche quali lacerazioni, malformazioni o per asportazione di neoformazioni. In tali casi si effettuano tenotomie, plastiche e allungamenti, che sono curativi, ma creano comunque un punto "debole" del tendine in corrispondenza della cicatrice chirurgica. Tale situazione viene accettata dal chirurgo e dal paziente in funzione della correzione della malattia.
Nel Suo caso, vista anche la sollecitazione dei muscoli per la professione che svolge, un intervento come quello richiesto penso che rischierebbe di provocarLe solo un danno.
Comunque ne parli con un ortopedico ed ascolti i Suoi consigli.
Cordiali saluti

F. Nardacchione