Utente 537XXX
Mi è stata diagnosticata una premenopausa e mi è stata consigliata vista la mia età (ho 45 anni)la pillola o la terapia sostitutiva. Avendo usato in passato la pillola ed avendomi creato questa diversi problemi non sono molto propensa ad assumere altri ormoni se non per effettiva necessità: non vorrei che i sintomi che mi potrebbero causare fossero peggiori di quelli che ho attualmente (insonnia, calo del desiderio, secchezza vaginale, vampate).
Esistono cure alternative? Ho sentito parlare di ormoni naturali. cosa li differenzia da quelli sintetici.
Ringrazio per la risposta.
[#1] dopo  
10161

Cancellato nel 2009
“Gli altri esami sono a posto compresi qualli per la tiroide.” Sarebbe bene li indicasse, compresi anche i valori di riferimento del laboratorio che li ha eseguiti.

Occorre sempre stabilire le cause che hanno condotto, prematuramente, alla assenza delle mestruazioni. Lei ha 46 anni, la menopausa sarebbe troppo precoce.
Lei precedentemente, ha avuto cisti ovariche, che dipendono dalla presenza di insulino-resistenza ed iperinsulinemia; “Volevo anche segnalare che ultimamente sono ingrassata di ben 4 Kg.” collegato chiaramente ad una alterazione del tessuto adiposo, che non va considerato come un semplice tessuto di deposito, ma attivo da un punto di vista endocrinologico, produce ben 25 proteine con questo effetto; presenza di stress ossidativo, quindi molti radicali liberi; iperprolattinemia, che dipende da una alterazione dell’assetto endocrino, collegato con la sindrome dell’ovaio policistico. Tutto l’asse psiconeuroendocrinoimmunologico si è alterato, da qui anche il calo del desiderio sessuale.
L’utilizzo degli ormoni sia chimici, che “naturali”, non risolve sicuramente la causa del problema che va ricercata.
Come vede, molte sono le motivazioni che la hanno condotta alla alterazione del ciclo mestruale, non è una menopausa.
Saluti Alberto Moschini
alberto.moschini@fastwebnet.it
moschinialberto@medicitalia.it







[#2] dopo  
Dr. Francesco Marzii
24% attività
4% attualità
12% socialità
ROGNO (BG)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Signora,
La menopausa è una fase della vita, così come lo è la pubertà, non è una malattia, pertanto non va "curata".
La medicalizzazione, spinta sovente da non indifferenti interessi economici, di eventi del tutto fisiologici e naturali è frutto dei nostri tempi. Tale momento si accompagna alle modificazioni ormonali che tutti conosciamo, con un corteo di sintomi fisici, psichici che a volte, possono infastidire (vampate, aumento ponderale, modificazioni del tono dell'umore, etc.).
Questo insieme di disturbi è caratteristico del passaggio dalla fase fertile alla menopausa, in altre parole esso è transitorio e tende ad esaurirsi con il passare del tempo. L'assunzione di ormoni (pillola o cerotti) non fa che procastinare questo momento (un giorno, prima o poi dovrà smetterne l'assunzione). Affronti la menopausa con serenità così come va affrontata qualsiasi fase evolutiva della nostra esistenza, faccia movimento, stia all'aria aperta ed al sole il più possibile (è questa la miglior prevenzione dell'osteoporosi !!), non ingurgiti latte, formaggi a yò yò, non è così sicuro che servano per le ossa, mentre servirebbero di sicuro ad aumentare i grassi saturi ed il colesterolo.
Esistono ormoni naturali che la possono aiutare (fitosteroli) estratti dalla soia o dal trifoglio e fitoterapici o omeopatici che potrebbero alleviare al meglio i suoi sintomi.
La prescrizione di questi ultimi DEVE comunque essere la conseguenza di una attenta valutazione MEDICA da parte di un professionista esperto in materia.
Dott. Francesco Marzii

[#3] dopo  
Dr. Massimo Ciampi
20% attività
0% attualità
8% socialità
FOGGIA (FG)
Rank MI+ 28
Iscritto dal 2006
Non so se nel suo caso servirebbero i fitormoni, ma, certamente io, al suo posto non assumerei nessuna terapia chimica.
Le consiglio di rivolgersi ad un ginecologo o endocrinologo esperto in medicine complementari (può rivolgersi all'Ordine dei Medici e degli Odontoiatri di Nuoro per conoscere i nominativi di codesti specialisti), il quale l'aiuterà a trascorrere una menopausa serena e senza disturbi.
Cordiali saluti.
Dr Massimo Ciampi
[#4] dopo  
Utente 537XXX

Iscritto dal 2008
Vi ringrazio per le risposte.
Volevo però precisare che io accetto la menopausa(se di questo si tratta), è pur sempre un evento naturale. Quello che mi lascia disorientata è che i medici che mi seguono (ginecologo e medico di base) hanno lasciato a me la scelta del tipo di terapia da assumere (parlandomi però solo di Tos o pillola), e parlandomo in negativo di quel che mi sta succedendo vista la mia età. Mi hanno parlato in maniera catastrofica di episodi di osteoporosi,ipertensione e altro derivanti dalla menopausa alla mia età. Ho parlato al ginecologo di terapie sostitutive agli ormoni ma mi ha detto che sono solo palliativi.
Sono una persona che legge molto e si informa: ma perchè quando si cerca un confronto chiaro con i medici questi non sono altrettanto chiari?
Il mio dubbio nasceva dal fatto che avendo provato diverse volte l'assunzione della pillola anticoncezionale, questa mi avesse provocato sempre disturbi( il ginecologo metteva in dubbio ciò imputandolo a una mia non accettazione).
Quindi ero propensa a questo tipo di terapia se effettivamente può migliorare la mia vita,ma se mi provoca altri disturbi preferisco tenermi quelli che già ho.
Mi lamento in particolare della secchezza vaginale (che mi sta portando ad avere diverse infezioni da Candida) e del calo di desiderio (questo si che mi non mi fa stare serena!). Comunque tra qualche giorno ripeterò i dosaggi ormonali e l'ecografia.Vi farò sapere.

PER IL DOTTOR MOSCHINI
Volevo precisare che gli episodi di iperprolattinemia sono risalenti agli anni scorsi, attualmente la prolattina era nei limiti.
Per quanti riguarda i 4 kg. li ho messi sù in 15-20 giorni. Sono una persona che ho sempre dovuto tenere l'alimentazione sotto controllo, altrimenti in sovvrappeso. Quest'ultimo ingrassamento credo sia tutto legato a tutto ciò che sto vivendo a livello ormonale (ritenzione idrica?).
Pensi un pò che un paio di anni fà imputavano un episodio di iper-prolattinemia proprio a un mio dimagramento di 10 kg.
Per quanto riguarda la mancanza di desiderio non credo che sia imputabile ai miei chili di troppo, sono stata molto più grassa di ora e tutto andava benone!
Forse non ho ben capito la sua spiegazione.
Credo che se la mia mancanza di ciclo non sia imputabile alla menopausa, sia più per la sospensione della pillola o per la presenz (un'altra volta) di cisti ovariche: questo lo vedremo con la prossima eco.
La saluto e la ringrazio
[#5] dopo  
10161

Cancellato nel 2009
Egregia, le spiegazioni semplicistiche, non risolvono i problemi.
Quello che conta è tutta la vita trascorsa, che devo analizzare, senza trascurare niente. Questa rappresenta la anamnesi patologica remota e prossima, che sono importantissime alli effetti dell'accertamento delle cause, per giungere ad una diagnosi ed una terapia.
Trascurare il rialzo della prolattina, l'aumento di peso, la eventuale disregolazione della tiroide, la presenza di processi infiammatori, sicuramente non giova al ripristino del suo stato di salute.
Io devo accertare tutto questo e non fermarmi semplicemente alla constatazione della mancanza delle mestruazioni e chiamarla "menopausa", sbaglierei la diagnosi e la terapia, prescrivendo farmaci inutili, estrogeni e progestinici. Devo tenere conto che la diminuzione del desiderio sessuale, la secchezza vaginale, possono anche dipendere da una disregolazione della tiroide.
Una delle cause delle cisti ovariche è come le dicevo, iperinsulinemia e insulino-resistenza, per eseguire la terapia delle cisti ovariche occorre agire su questo, non prescrivere la pillola, che è solamente soppressiva, non conduce alla soluzione della problematica.
Non posso rincorrere i sintomi nella ricerca della loro soppressione, ma condurli alla loro estinzione agendo sui motivi che li hanno prodotti.
Come vede, cercare le cause è molto più complicato rispetto a dire semplicemente è "menopausa".
Saluti Alberto Moschini
alberto.moschini@fastwebnet.it
moschinialberto@medicitalia.it










[#6] dopo  
Dr. Ido Sarracco
20% attività
0% attualità
0% socialità
BENEVENTO (BN)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2003
cara signora, esiste una terapia di Agopuntura valida ed efficace ad attenuare o sopprimere del tutto quei fastidiosissimi eventi funzionali (caldane, ansia ed isteria, disturbi ormonali aspecifici della sfera sessuale, etc.)correlati con la menopausa che, essendo un evento fisiologico della vita di una donna,a prescindere se precoce o meno, non va mai inibita o alterata, ma solo accompagnata diminuendone se possibile gli eventi suddetti correlati.
cordiali saluti.
dr. Ido Sarracco
www.idosarracco.it
[#7] dopo  
Utente 537XXX

Iscritto dal 2008
Egr. dottor Moschini, non volevo assolutamente mettere in dubbio la sua professionalità, ma è la prima volta che qualcuno mi parla di altre eventuali cause.
Anche a me non piacciono le spiegazioni semplicistiche e più di una volta mi sono arrabbiata quando ho avuto gli episodi di iperprolattinemia, in quanto sono stati sempre imputati a stress o altro, senza peraltro farmi fare controlli più approfonditi.L'unico esame prescrittomi dalla mia dottoressa di base, è stata una radiografia al cranio per escludere adenoma ipofisario, che peraltro non segnalava niente di rilevante.
Ho cambiato tre ginecologi alla ricerca di risposte che non fossero "semplicistiche" ma le risposte sono sempre uguali, e ogni volta dopo ogni visita vado via con l'amaro in bocca, sentendomi frustrata e "fissata"(nelle visite non c'è tempo di stare parlare, pur pagando profumatamente), la parola del medico è legge, tutto quello che noi pazienti pensiamo o sentiamo è relativo: una bella cura di ormoni e via... tutto passa.
Le mando gli esami fatti (tra qualche giorno devo ripetere i dosaggi ormonali).
GLUCOSIO 93 (RIFERIMENTO 55-110)
AZOTO UREICO 19 (5-25)
CRATININA 0,7 (0,6-1,3)
PROTEINE TOTALI 7,4 (6,0-8,0)
TRIGLICERIDI 94 (35- 160)
COLESTEROLO TOTALE 210 (160-240)
COLESTEROLO HDL 52 (35-70)
COLESTEROLO LDL 139 (0-190)
ALT-ALANINAAMINOTRANSFERASI 17 (10-50)
AST- ASPARTATOAMINOTRANSFERASI 21 (10-45)
GGT- GAMMAGLUTAMILTRNSPEPTIDASI 15 (7,64)
ALBUMINA 4,1 (3,5-4,9) ALBUMINA 55,5 (49,7-64,4)
ALFA-1 0,5 (0,4-0,7) ALFA-1 7,5 (4,8- 10,1)
ALFA-2 0,9 (0,6- 1,1) ALFA-2 12,2 (8,5-15,1)
BETA 0,6 (0,6-1,0) BETA 9,2 (7,8- 13,1)
GAMMA 1,1 (O,7- 1,5) GAMMA 15,7 (10,5-19,5)
FT3-TRIIODOROTINA LIBERA 3,O2 (2,30-6,70)
FT4-TIROXINA LIBERA 6,07) (5,0-16,4)
TSH-ORMONE STIMOLANTE LA TIROIDE 1,39 (0,35-5,50)
FERRO 123 (40-150)
LEUCOCITI-WBC 5,70 (4,80-10,8)
ERITROCITI-RBC 5,27 (4,20-5,40)
EMOGLOBINA-HGB 11,5 (12,0-16,0)
EMATOCRITO-HCT 37,7 (37,0-47,0)
Volume cellulare medio-MCV 71,5 (81,0-99,0)
Contenuto medio emoglobina-MCH 21,9 (27,0-31,0)
Concentr. media emoglobina-MCHC 30,6 (33,0-37,0)
PIASTRNE-PLT 206 (130-400)
PIASTRINOCRITO- PCT 0,17 (0,10-0,40)
57,8 (40-74) NEUTROFILI 3,3 (1,9)
29,6 (19-48) LINFOCITI 1,7 (0,9-5,2)
3,1 (0,4-7,0) EOSINOFILI 0,2 (0,0-0,8)
5,3 (3,4-9,0) MONOCITI 0,3 (0,1-0,2)
0,8 (0,1-1,5) BASOFILI 0,0 (O,O-0,2)
3,5 (0,1-4,0)LUC (Grandi cellule atipiche) 0,2 (0,0-0,4)
ESAME URINE colore: giallo paglierino
aspetto: limpido
ph: 5,5 (5,5-7,5)
peso specifico 1,027 (1,005-1,050)
Alcune cellule basse vie.
Discreta quantità di muco.
Proteine 0 (0-0)
Glucosio 0 (0-0)
Corpi Chetonici 0 (0-0)
Emoglobina 0,00 (0,00-0,00)
Birilubina 0,0 (0,0-0,0)
Urobilinogeno 0,2 (0,0-0,2)
Nitriti - (assenti)
Leucociti 0 (0-0)
Questo è tutto quanto ho accertato. I valori con parentesi sono i valori di riferimento del laboratorio.Alcuni esami del sangue sono bassi, ma li ho sempre così poichè sono portatrice sana di microcitemia.
Sono in attesa del risultato del Pap-test.
In ecografia pelvica eseguita il 2/4/07: Normale A.F.uterina. Morfologia e volume regolari. Ecostruttura rinforzata, disomogenea per fibrosi nel cui contesto sono evidenti 2-3 noduletti di 6-8-mm.
Ovaio DX: contiene una formazione di 17mm. di diametro-
Ovaio SN: contiene una formazione di 40x35 mm.
Ca 125: 10
Dopo la cura con Prometrium le cisti sono sparite.
Ecografia 22/4/07: non formazioni cistiche. Ovaio DX multifollicolare.
Volevo segnalarle (se può servire) che anche mia madre è andata in menopausa all'età di 38 anni.
Forse ora il quadro è più completo?
La ringrazio per la pazienza e la disponibilità.
[#8] dopo  
Utente 537XXX

Iscritto dal 2008
Gent.mo dottor Sarraco, certe terapie da noi sono sconosciute, e se ne parli nesussuno ti prende sul serio.
Se lei è a conoscenza di qualche medico che pratichi medicine alternative me le può comunicare anche alla mia e-mail (più discreta).
La saluto e la ringrazio
[#9] dopo  
Dr. Ido Sarracco
20% attività
0% attualità
0% socialità
BENEVENTO (BN)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2003
Cara signora, non è vero che se si parla di Agopuntura non si viene presi sul serio : infatti io personalmente ho presentato al Congresso Internazionale di Fisiopatologia della Riproduzione tenutosi a Venezia dal 10 al 13 marzo del 2005 (pubblicazione presente negli abstract del Congresso, ndr)un lavoro circa il trattamento di cisti ovariche con Agopuntura con tanto di evidenze cliniche di tipo ecografico ed ematochimico dei risultati positivi ottenuti.
Nel suo caso penso che probabilmente (a seconda degli esami del sangue ed ecografie) potrebbero essere utili due sedute al mese con controlli trimestrali o semestrali degli esami ematochimici ed ecografici a seconda della situazione.
Per quanto riguarda medici che praticano Agopuntura, se avesse consultato la mia scheda personale si sarebbe accorta che io sarei un docente di Agopuntura e che quindi ciò che le avevo accennato l'ho fatto con una qualche minima cognizione del caso.
Esistono inoltre elenchi di medici agopuntori presso gli Ordini dei Medici di ciascuna Provincia consultabili da tutti.
Cordiali saluti.
dr. Ido Sarracco - www.idosarracco.it
[#10] dopo  
Utente 537XXX

Iscritto dal 2008
La ringrazio per l'interesse.
Ho già visto la sua scheda e visitato il suo sito, quidi sono al corrente di quanto lei abbia cognizione in materia, peccato però che non abbia uno studio in zona!
Non metto in dubbio che l'Agopuntura possa risolvere il mio problema (devo ancora fare l'ecografia per valutare se in questo momento sono presenti cisti), il problema è che nessuno ti da indicazioni su come risolvere, e forse prima di tutto dovrei ricercare la causa come mi aveva suggerito il dottor Moschini.
Mi sono collegata al sito dell'Ordine dei Medici della mia città e l'ultimo aggiornamento risale al 2004...!
Personalmente ho praticato l'agopuntura per problemi di cervicale, ma il medico era dell'ASL. Non sono a conoscenza di medici che pratichino in questo senso. Devo dire che i consulti avuti con voi medici del sito, mi sta facendo desistere del tutto dall'idea di assumere altri ormoni senza prima aver capito la causa della mia amenorrea.
Ho letto che ha fatto dei convegni in collaborazione con università della mia regione, quindi se è al corrente di medici che pratichino questo tipo di terapie alternative, me le può segnalare alla mia e-mail, come le ho già scritto.
Continuerò comunque a ricercare per quanto mi è possibile, ho una sensazione di impotenza, e alla fine mi arrenderò ai fatti...e pazienza!
La ringrazio nuovamente e la saluto.
[#11] dopo  
Dr. Ido Sarracco
20% attività
0% attualità
0% socialità
BENEVENTO (BN)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2003
cara signora, un medico agopuntore in grado di farle il trattamento insegna Anatomia all'Università di Sassari : prof. Alessio Pirino. può trovare i suoi dati cliccando su "i docenti" nel sito www.isagopuntura.org. può contattarlo a nome mio.
cordiali saluti. dr. Ido Sarracco
[#12] dopo  
Utente 537XXX

Iscritto dal 2008
PER IL DOTTOR SARRACO.
La ringrazio per l'interessamento, vedrò cosa si può fare. Al momento devo ancora fare diverse visite per stabilire le cause, se necessario andrò anche a Sassari.
Ancora grazie, le farò sapere.
[#13] dopo  
Utente 537XXX

Iscritto dal 2008
Gent.mi dottori volevo ringraziarvi ancora per le risposte che mi avete dato, e soprattutto perchè grazie ai vostri consigli ho evitato di "imbottirmi" di ormoni sintetici. Volevo anche aggiornarvi in merito alla mia situazione:il giorno 25/01/08 ho ripetuto i seguenti esami:
PROLATTINA 10,3(esame eseguito in data 17/12/07 l'esito era 8,0)
LH 3,0 (in data 17/12/07 esito 30,2)
FSH 6,2 (in data 17/12/07 esito 60,5)
TESTOSTERONE 2,1 (in data 17/12/07 esito 1,5)
PROGESTERONE 8,28 (in data 17/12/07 esito 0,78)
ESTRADIOLO 86 (in data 17/12/07 esito 12)
La situazione mi sembra diversissima rispetto ai precedenti esami.
é cos'ì?
Inoltre il giorno 1/02/08 mi è tornato il ciclo...normalissimo!!!
Tutti i sintomi che manifestavo con il ritorno delle mestruazioni sembrano scomparsi. Ho già prenotato l'ecografia pelvica e l'ecografia tiroidea con ecocolordoppler. è necessario che faccia questi ulteriori controlli oppure sospendo tutto e aspetto l'evolversi della situazione?
Grazie ancora !!!
Un ringraziamento particolare al dottor Moschini per le sue dettagliate spiegazioni e la sua pazienza.
[#14] dopo  
10161

Cancellato nel 2009
Egregia, la ringrazio, esegua le due ecografie, sono molto importanti, la situazione va condotta, nella sua evoluzione.
Come vede, accertando esattamente le cause, la menopausa precoce, non esiste, è possibile, gradatamente, senza sopprimere i sintomi, conducendoli alla loro graduale estinzione, riportare l'organismo ad un funzionamento ottimale, regolare e fisiologico.