Utente 235XXX
Buonasera,
da più di un mese mi sono accorto della presenza di un "agglomerato" molto duro
sottocutaneo presente sul pene. Tale indurimento ha una dimensione di poco meno di 1 cm con una forma più o meno ad U e pare trovarsi non molto sotto la superficie della pelle.
Inizialmente al tatto pareva essere come un grosso accavallamento (immagino di vene ma non ne sono sicuro) comunque molto fastidioso per la durezza e la posizione (si trova in alto, leggermente a sinistra, e a metà del pene).
Avevo pensato essere un fenomeno transitorio ma dopo un mese la situazione non è migliorata e anzi mi sono accorto che a sinistrea, a fianco della zona ad U dura e un po' sporgente, si è sviluppata una zona meno dura e gonfia ma dalla forma leggermete più estesa e bassa che non sembra somigliare all'indurimento della zona attinente; una specie di piccola sacca senza la presenza di un "nodulo" o "grumo" che dir si voglia.
Questo problema però, oltra alla durezza e sporgenza, non mi provoca un vero dolore salvo al momente dell'atto sessuale il cui sfregamento mi preoccupa e mi infastidisce abbastanza vista la maggior sensibilità e delicatezza della zona.
Vorrei sapere cosa può essere e come devo comportarmi per risolvere al meglio tale situazione.
RingraziandoVi aspetto una Vostra risposta.
PS: prima a mio ricordo non avevo avuto precedenti simili.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Roberto Mallus
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
Gent.le utente,
premesso che per quanto la Sua descrizione sia stata a dir poco minuziosa, è necessaria una visita urologica nel sospetto di una flebite superficiale per altro in via di risoluzione. Se fa male nell'attesa eviti l'atto sessuale.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 235XXX

Iscritto dal 2012
Ok, purtroppo non sapendo cosa sospettare stavo iniziando a pensare anche a qualcosa di grave. Comunque a quasto punto come consigliato prenderò una visita urologica.
Nell' attesa è consigliabile anche qualche prodotto farmaceutico?
Intanto grazie molte per la disponibilità
[#3] dopo  
Dr. Roberto Mallus
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
Nell'attesa ed in attesa di una diagnosi "dal vivo" meglio niente.
Cordialità