Utente 232XXX
Buonasera, vi scrivo per avere un vostro cortese riscontro in merito al seguente dubbio.
A inizio dicembre circa, ho deciso di sospendere la terapia con betabloccante (bisoprololo a dosaggio 5) che il cardiologo mi aveva prescritto l'anno precedente, dopo avermi diagnosticato un prolasso di valvola mitrale ed extrasistolia ventricolare associata. Dopo la sospensione del farmaco i battiti cardiaci sono evidentemente aumentati passando da circa 49 quali erano arrivati col farmaco, a circa 76/81 al min. Ma il mio dubbio riguarda la mia pressione che col farmaco era scesa tantissimo, fino ad arrivare a volte ad 84/54 (mi ero abituata a conviverci ma soprattutto col caldo era quasi impossibile!). Un pò vi ero abituata perchè io l'ho sempre avuta bassa anche prima del betabloccante.. Ora, dopo avere sospeso il farmaco, la massima non ha subito grosse variazioni rispetto al passato mentre la minima, si è alzata di molto arrivando in alcuni giorni anche a valori come 74 o addirittura 80 cosa per me davvero nuova (in passato non ricordo di aver mai superato i 70 quando mi andava di lusso!).
Quello che vorrei chiedervi è se è tutto nella norma o se devo tenerla sotto controllo e, se potrebbe salire ancora come conseguenza dell'assenza del betabloccante e dell'aumento dei battiti cardiaci. Se possibile preferirei non riprendere il farmaco, ne discuterò anche col mio cardiologo al prossimo appuntamento. Ma intanto se sarete così gentili da darmi anche il vostro parere vi sarò molto grata.
Cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
I valori attuali di pressione e di fquenza, almeno da quanto lei riporta , sono normali
Arrivederci
Cecchini
www.cecchinicuore.org