Utente 192XXX
Egregio dottore, giorni fa ho ritirato delle analisi prescritte dal mio andrologo per verificare se saltuai problemi di disfunzione erettile potessero essere imputabili soltanto a cause psicologiche( sono un uomo estremamente ansioso....e pertanto dovrò intraprendere un percorso terapeutico psicologico) oppure anche a fattori organici. Ecco i risultati: fsh 6,1; Lh 6,8; testosterone 4; prolattina 12,8. Come vede la prolattina è un pò alta. Le chiedo: pensa che ques'ultimo valore possa inficiare sulle prestazioni sessuali ( incapacità a volte a mantenere l'erezione) oppure è solo un blanda alterazione magari dovuta alla vita un po stressante che conduco? In ogni caso come andrebbe curata? Grazie e distinti saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

generalmente, se presente un modesto rialzo della prolattina, questo può essere legato allo stress, all'ansia da prestazione collegata al suo problema sessuale e questa deve essere valutata.
Detto questo poi, non perda altro tempo prezioso e, prima di fare qualsiasi indagine, senta in diretta un esperto andrologo.

Cordiali saluti.