Utente 239XXX
Gentili Dottori, chiedo consulto riguardo un trauma nasale che avuto il 31/01/2012 in seguito ad un incidente stradale. Dalla TAC è pervenuta una frattura scomposta delle ossa proprie del naso; dalla RX Cranio co proiezioni specifiche, prescittami dall'otorino è risultata una frattura della base della piramide nasale e un ipertrofia dei turbinati.Secondo lo specializzando otorino dell'ambulatorio anche se la frattura è scomposta e ci sono frammenti ossei non c'è bisogno di intervenire con un intervento di riduzione ma attendere che le ossa si calcifichino da sole, e che molto probabilmente arriverà a farmi compagnia un "bellissimo" callo osseo che comprometterà il mio profilo.
Cosa dovrei fare?
Vi ringrazio moltissimo per l'attenzione.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Marco Finotti
44% attività
12% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
purtroppo senza visione clinica diretta e della documentazione la sola descrizione è limitativa per esprimere un parere; se non si è pensato di intervenire per ridurre la frattura sarà necessario se consigliabile per aspetti funzionali od estetici l'intervento a stabilizzazione delle fratture
un altro parere da collega maxillo-facciale è sicuramente consigliabile anche se a distanza di più di 10 gg non sarà possibile intervenire probabilmente
cordiali saluti