Utente 183XXX
Buongiorno,
sono una ragazza di 22 anni con una miopia di -7.50 all'occhio sx e -7.25 all'occhio sinistro, stabile da 2 anni.
Ho uno spessore corneale di 550 mm all'occhio destro e 600 mm al sinistro.
Il mio oculista mi ha consigliato di effettuare un intervento di chirurgia refrattiva PRK il 2 Marzo ad entrambi gli occhi.
Io, sinceramente, ho un po' paura dato che informandomi ho riscontrato una notevole differenza tra la PRK e LASIK. Sia per quanto riguarda il post-operatorio che i tempi di recupero della vista. Lei cosa mi consiglia? Appena effettuato l'intervento posso uscire e usare il pc sempre con gli occhiali da sole?
Grazie
Buonagiornata
[#1] dopo  
Dr. Demetrio Romeo
32% attività
4% attualità
16% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2009
Il tempo di recupero in LASIK, specie se effettuata con femtolaser, è molto più breve rispetto alla PRK ed anche i fastidi sono inferiori. La LASIK è però più costosa ed ha criteri di selezione del paziente più severi. Inoltre solo una parte delle strutture è attrezzata con femtolaser mentre la maggior parte usa il microcheratomo.
Ciò premesso la PRK resta una tecnica ottima ma non le garantisce di poter vagare liberamente subito dopo l'intervento o di potersi immediatamente dedicare al PC.
Cordiali saluti