Utente 242XXX
Salve,
ho 23 anni da circa un mese avverto delle fastidiose e a volte dolorose fitte alla parte sinistra del petto.le fitte a volte durano pochi secondi mentre altre volte il dolore rimane anche se in maniera lieve.quando mi succede avverto anche una forte tachicardia e panico forse per lo spavento o per paura che possa trattarsi del cuore.premetto che mi è stato diagnosticato il "soffio al cuore"qualche anno fa e in previsione di questo dolore ho fatto analisi del sangue ed elettro-cardiogramma e i medici mi hanno detto che i parametri sono del tutto normali e che probabilmente si tratta di un dolore intercostale provocato da un colpo di freddo o da ansia.siccome il le fitte continuano vorrei sapere un vostro parere...vi ringrazio di cuore

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Mi pare, da ciò che scrive, che i Colleghi abbiano ragione.
Arrivederci
Cecchini
www.cecchinicuore.org
[#2] dopo  
Utente 242XXX

Iscritto dal 2012
la ringrazio per la pronta risposta e per avermi rassicurato...ma esiste qualche rimedio a queste fitte e dolori o bisogna aspettare che passino da sole?
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Sono dolori muscolo scheletrici, meno ci pensa e prima passano
Arrivederci
cecchini
www.cecchinicuore.org
[#4] dopo  
Utente 242XXX

Iscritto dal 2012
gentile dottor cecchini,
le riscrivo per avere un consiglio.il mio problema non si è risolto...anzi!per essere sicuro che non fosse un problema cardiaco ho effettuato un ecg da sforzo negativo.non ho più fitte ma il dolore si è localizzato al centro dello sterno irradiandosi anche al collo o tra le scapole in una morsa a dir poco soffocante e insopportabile.a volte lo sterno mi duole come se la cassa toracica non fosse grande abbastanza (quando faccio profondi respiri) e se premo raramente mi fa male (anche il costato).
ho fatto anche una visita reumatologica con esito negativo e ho assunto CELEBREX inutilmente.il dolore dopo 3 mesi non è passato e non so cosa fare.

lei come mi consiglia di procedere?in cosa potrei approfondire?
posso escludere problemi al cuore dopo ecg,ecocg ed ecg da sforzo?(in famiglia ci sono stati infarti dovuti al fumo o al diabete)
la ringrazio
[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Sia il tipo di dolore che lei descrive, sia il fatto che tutti gli esami che lei ha eseguito sono risultati negativi mi confermano nell ipotesi di un dolore muscolo scheletro. Il farmaco che lei indica non è certo dei migliori e poi in molti paesi del mondo è stato ritirato.
Parli con il suo medico per la prescrizione di banali atiinfiammatori.
Arrivederci
Cecchini
www.cecchinicuore.org
[#6] dopo  
Utente 242XXX

Iscritto dal 2012
gentile dottr cecchini grazie per la risposta come sempre tempestiva,
in questo periodo ho fatto 1 ciclo di efferalgan(prescritto dal medico) e 1 ciclo di 10 gg di vivin-c prescritto dal cardiologo perchè pensava fossero dolori nevralgici e nessuno dei due ha avuto effetto.
che tipo di antinfiammatori dovrei prendere per intenderci?oki o altro?
poi un ultima domanda .è possibile che questa infiammazione duri da 3 mesi e interessai così tante zone(petto,sterno,braccia e collo)?

inoltre il dolore si affievolisce leggermente se mi stendo e ho coinciato a fare 1 po di corsetta blanda 3 volte a settimana...mentre corro i dolori li avverto un po meno.ogni vota che mi reco dal medico mi liquida in 2 secondi dicendomi che forse è ansia e che devo sopportare i dolori ma onestamente non ce la faccio più e la mia vita sta peggiorando perchè non riesco a concentrarmi sullo studio e tra 1 settimana devo cominciare a lavorare ma con questi dolori mi sarà impossibile

mi scusi se la sto assillando con le mie domande ma il mio medico e i miei familiari non mi danno retta pensando che mi stia inventando tutto
[#7] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
I dolori nevralgici che lei riferisce di solito rispondono a dosi congrue di atiinfiammatori. Quindi oltre ai farmaci che lei ha indicato ve ne sono altri che potrebbero essere utili e che il suo Medico, se fosse d' accordo, potrebbe prescriverle.
Il fatto che con la corretta tali dolori le si riducano, come lei stesso dice, dovrebbe tranquillizzarla.
Con questo la saluto
Cordialità
Cecchini
www.cecchinicuore.org
[#8] dopo  
Utente 242XXX

Iscritto dal 2012
gentile dottore,
oggi mi sono recato dal mio medico.come mi aspettavo ha detto che dopo il vivin-c e celebrex non vale la pena prendere altri antinfiammatori.
mi ha detto però che questo dolore potrebbe dipendere da 2 cause:

-esofagite (non ho problemi di digestione o di stomaco)
-somatizzazione ansiosa

secondo lei potrebbe essere una delle 2?
ho dimenticato di scriverle che ho anche le palpebre che mi vibrano e quando respiro a fondo sento delle scrocchii nella cassa toracica (come quando si fanno scoccare le ossa delle dita)
come posso procedere secondo lei?posso prendere antinfiammatori tipo oki ?
[#9] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
È la quarta volta che le rispondo. Lei ha dei grossi problemi di ansia che mi pare vadano trattati. Io faccio il cardiologo e le ho già escluso le patologiei mia pertinenza, per le rimanenti si rivolga al suo medico di famiglia.
Con questo la saluto
Cecchini
www.cecchinicuore.org