Utente 178XXX
Salve. Giorni fa, a seguito lieve prurito diffuso, il medico curante (in questi giorni in ferie) mi ha prescritto esami del sangue mirati a funzionalità epatica.

In breve i risultati: azotemia ok; creatinina ok; urato ok; gammaglutammiltransferasi ok; fibrinogeno ok; ves ok; proteina C reattiva < 0,29 mg/dl (val.norm 0- 0,50); colesterolo tot 197 mg/dl (valori normali 140-200); trigliceridi 161 (val. norm 30-150); aspartato aminotransferasi 43 ( val.norm 15-37); alanina aminotransferasi 82 (val.norm. 12-78)
Esame urine completo, tutto normale. Pochi giorni dopo, dato l'esito delle prime, ho eseguito, sempre sotto consiglio medico, le analisi ematochimiche alla ricerca dell'eaptite, con esito completamente negativo; tra 1 mese ho l'ecografia epatica, prescritta sempre dal medico. Nel frattempo mi premeva avere risposte in merito ai 2 valori un po' alti delle transaminasi. Il fatto di assumere regolarmente alcolici (rarissimamente superalcolici) ai pasti, in dosi comunque moderate, può influire sui dati? Tranne gli sporadici casi di lieve prurito diffuso, non ho altri sintomi significativi.
Grazie in anticipo della risposta. Saluti.
[#1] dopo  
Dr.ssa Provvidenza Fodale
24% attività
0% attualità
12% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2009
Si tratta di quantità: bere un bicchiere di vino ai pasti in genere per un maschio non determina particolari problemi, nè inficia l'esito degli esami ematochimici. Io, nell'attesa dell'esame ecografico, eseguirei anche un esame parassitologico delle feci (rigorosamente su tre campioni successivi) e la determinazione delle IgE e dell'uricemia. Mi faccia sapere.
[#2] dopo  
178625

dal 2017
Grazie della risposta Dottotressa Fodale.

Proverò a parlarne col mio medico. Ma per quali sospetti patologici si prescrivono tali esami?
Poi volevo qualche delucidazione di carattere un po' più generale: il "danno" epatico, che si manifesta con l'innalzamento dei livelli di transaminasi, conseguente ad alimentazione non troppo salutare o ad eccesso di assunzione di alcolici, è permanente o transitorio, e quindi migliorabile con regime alimentare corretto e adeguate cure?
[#3] dopo  
Dr.ssa Provvidenza Fodale
24% attività
0% attualità
12% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2009
Sicuramente la sofferenza epatica da alimentazione sregolata o da alcool migliora sensibilmente con regole alimentari sane e stile di vita adeguato. Spesso regredisce, almeno se non si sono raggiunti livelli soglia. Gli esami suggeriti mirano ad evidenziare eventuali problematiche di tipo allergico od eventuali infestazioni intestinali, come anche condizioni di iperuricemia, che potrebbero essere tra le varie cause della sintomatologia da Lei riferita