Utente 237XXX
Buonasera a tutti, vi scrivo a quest ira in quanto appena vittima di un ennesimo attacco di panico!!!volevo fare una domanda che tutti mi hanno detto essere stupida ma la faccio lo stesso!da ottobre soffro di attacchi di panico ho 21 anni, faccio iso di cipralex e Xanax ed ho interrotto da ieri il levopraid in quanto mi ha fatta innalzare la prolattina a livelli esorbitanti ( 2459 su un massimo x una donna di 639), suono in cua da una psicologa da gennaio!!! Domenica dovrei prendere l'aereo e per la prima volta viaggerei da sola... Il mio terrore è legati proprio a questo, l'alta pressione può causare un mal funzionamento del cuore??o meglio, la troppa ansia e la tropp paura porebbero sfociare in un infarto??sono terrorizzata da questo anche perché da qualche settimana sto soffrendo di strani episodi, come se avessi una sensazione di vuoto al cuore, come se saltasse un battito!!!sono in preda al panico per questa cosa!!!
Vi ringrazio in anticipo per la risposta e chiedo scusa se la domanda possa essere stupida come dicono!!!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
I Suoi sintomi sono evidentemente legati allo stato ansioso e non fanno neanche lontanamente ipotizzare la presenza di una cardiopatia.
Per quanto riguarda il Suo prossimo viaggio, stia pure tranquilla: i voli in aereo non danneggiano in alcun modo il funzionamento del cuore, altrimenti i piloti e le hostess sarebbero tutti cardiopatici! Si consulti piuttosto con il Suo psichiatra circa l'opportunità di una temporanea modifica del dosaggio dell'ansiolitico da assumere prima o durante il volo (può farlo anche su questo Sito nell'apposita area).
Buon viaggio!