Utente 240XXX
Buongiorno,

vorrei sottoporvi il mio problema. Non ricordo come si comportasse il mio naso fino a 20 anni. Posso dire però che dopo i venti (ora ne ho 36) ho sempre avuto raffreddori ricorrenti e non sono mai potuta uscire di casa senza fazzoletto, né d'estate né d'inverno. Di mattina in special modo mi sveglio con molto muco e continuo a soffiarmi il naso per tutta la mattina. Qualche anno fa ho scoperto di avere un polipo/o ciste in un seno nasale, precisamente nel sinistro, la parte nella quale respiro peggio perché ho il setto nasale deviato: respiro con difficoltà, ma c'è comunque un passaggio di aria. Tuttavia, non appena sono lievemente raffreddata, la narice sinistra si tappa completamente. Un anno e due mesi fa ho smesso di fumare e la situazione è migliorata solo lievemente. Nelle giornate soleggiate di primavera la situazione peggiora ulteriormente con starnuti allergici. Cosa posso fare? Ringrazio anticipatamente per la risposta
[#1] dopo  
Dr. Raffaello Brunori
32% attività +32
20% attualità +20
16% socialità +16
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Occorre necessariamente una tac dei seni paranasali senza mezzo di contrasto per capire se la patologia sia una rinosinusite cronica. Utile anche un esame citologico del secreto nasale. Non appena sarà in possesso dei relativi risultati, vedremo cio' che, nel suo caso, sarà piu' utile fare per la risoluzione della patologia. Un cordiale saluto
[#2] dopo  
Utente 240XXX

Iscritto dal 2012
Gentile dottore,

sono stata oggi dall'otorino che mi ha suggerito di fare una laringoscopia (poiché soffro di disfonia ricorrente e per lavoro uso molto la voce) e mi ha consigliato delle prove allergiche per escludere che la mia sia appunto una rinite allergica. Nel frattempo mi ha prescritto l'uso di Kesol sparay nasale una volta al giorno per 15 gg. Lei cosa ne pensa? Sinceramente non sono propensa all'uso dello spray poiché credo si tratti solo di una cura sintomatica, quindi, se posso, ne faccio a meno.

Cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Raffaello Brunori
32% attività +32
20% attualità +20
16% socialità +16
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Per la rinite allergica, lo spray prescritto mi sembra idoneo. Non vedo il motivo per cui non debba fare tale cura. Giusta la richiesta di una rinolaringoscopia a fibre ottiche. Cordialmente
[#4] dopo  
Utente 240XXX

Iscritto dal 2012
Gentile dottore,

le chiedevo un consiglio riguardo all''uso dello spray perché, se fosse solo una cura sintomantica, ritengo che potrei farne a meno, eccetto quando le difficoltà respitratorie sono molto fastidiose. Non amo prendere farmaci, eccetto quelli strettamente necessari, quindi mi chiedevo se questo spray è da ritenere necessario.

La ringrazio molto.
[#5] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf
40% attività +40
20% attualità +20
16% socialità +16
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, poiché i suo problema perdura da molto tempo, le suggerirei di dare anche un'occhiata, su questo stesso sito, all'articolo linkato qui sotto, nell'ipotesi che possa riscontrarvi qualche elemento di somiglianza con il suo caso. Cordali saluti ed auguri.

• Problemi di “naso chiuso”: a volte la causa sta in bocca
http://www.medicitalia.it/minforma/Odontoiatria-e-odontostomatologia/983/Problemi-di-naso-chiuso-a-volte-la-causa-sta-in-bocca
[#6] dopo  
Dr. Raffaello Brunori
32% attività +32
20% attualità +20
16% socialità +16
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Lo spray nasale è curativo, decongestionando le mucose nasali. Le raccomando di seguire la prescrizione dello Specialista. Buona serata
[#7] dopo  
Utente 240XXX

Iscritto dal 2012
Molte grazie per le vostre risposte