Utente 244XXX
buonasera
vi scrivo per mio papà: 65 anni, 65 kg da circa 30 anni diabetico(da due insulina dipendente), da circa 2 mesi ha subito un intervento di coronografia con l'impianto di due stent, epatite, problemi prostata, anemico, con insufficenza renalela,iperteso pressione 130/80abbastanza stabile.
Premetto che a dicembre 2011 creatinina 2.18gfr 31ml/min insufficenza renale lieve è stata riscontrata nel 2010.
Prima dell' interventofebbraio 2012 creatinina 1.8 gfr circa 36ml/min
i valori degli esami ad aprile 2012 sono i seguenti:
eritrociti: 3.31/ emoglobina: 10.2/ ematocrito: 29.9/ linfociti n.ro: 0.78/urea: 98/ emoglobina glicata: 5.5-37/ creatinina: 1.87/ sodio: 134/ potassio: 5.2/ colesterolo: 115/colesterolo hdl: 37/ bilirubina tot: 0.3/ bilirubina diretta: 0.1/ ast: 43/ alt: 53/ g-gt: 109/clearance creat: 33/ creatinina urine 24h: 0.9/ ferritina: 293/ glucosio: 136/ albumina: 20
terapia farmacologica:
omeprazolo 1 co/ furosemide25 2 co(mattina e pomeriggio)/atenolo 100 mezza co/ cardioaspirin 100 1 cp/ clopidogrel 75 1 co/ dozxazozina4 1 co/ tamsulosina 1 co/ torvastatina 20 mg 1 co/ allopurinolo 300 1co/ clonidina 1 a settimana/ venitrin 1 al dì/
bicarbonato 2 cucchiai al dì/ca carbonato 2 co al dì/ terapia insulinica/ 20 gocce a pranzo e cena di intrafer.

mi scuso per essere stato così lungo ma vi ho messo gli elementi che ritenevo importanti per un vostro pareresu questa insufficenza renale come mai i valori della creatinina non rimangono fissi ma si alzano e abbassaso cosa ci aspetta e se riuscite a dare un parere vostro qualche consiglio su come comportarci cosa mangiare o meno. e soprattutto quanto tempo ci vorra prima che mio padre entri in dialisi siamo un po' angosciati tutti.
Nel Ringraziavi vi saluto e vi ringrazio per questo ottimo servizio che offrite.
[#1] dopo  
Dr. Giulio Malmusi
24% attività
20% attualità
12% socialità
MODENA (MO)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2011
Nei diabetici e cardiopatici la funzione renale dipende molto dall'equilibrio generale del momento: ora suo padre è uscito dal danno (inevitabile!) del mezzo di contrasto da coronarografia, fa terapie adeguate alla sua situazione, e il fatto che l'ultima creatinina sia migliore è indice di un migliore equilibrio raggiunto. Leggendo l'elenco delle medicine, mi sono venute in mente tre domande, cui il suo cardiologo o nefrologo potrebbe rispondere: Fra gli ipotensivi, potrebbe fare un Aceinibitore o sartano, o per lui c'è qualche specifica controindicazione? La dose del bicarbonato è tutta necessaria? perchè corregge sì l'acidosi, ma è anche un carico di sodio.. Infine: si può fare qualcosa di più per correggere l'anemia? folato, cobalamina? Quanto ai tempi della dialisi... è proprio difficile prevederli, ma finchè la creatinina rimane sotto i 3 mg io non ci starei a pensare.
[#2] dopo  
Utente 244XXX

Iscritto dal 2012
grazie pr la risposta dottore mi ha rinquorato un po'....
per le domande che si è posto chiederò ai suoi medici visto che a breve avrà le visite di controllo...
grazie per questo ottimo servizio