Utente 246XXX
Salve ho 18 anni. Ultimamente ho notato una protuberanza dura sul pene in erezione avvertibile solo al tatto e poco visibile, è una protuberanza che parte dalla metà dell' asta del pene e si estende fino ad arrivare vicino al glande, questa protuberanza risulta dunque stretta e allungata. Su tale argomento ho informato il mio medico di famiglia, che mi ha fatto una visita di routine in cui il pene era allo stato flaccido e non ha avvertito nulla, dunque mi ha mandato a fare un eco pene che è stato fatto sempre con il pene allo stato flaccido e da questa non e risultato nulla, mi è stato detto che potrebbe essere un nodulo sub cutaneo e quindi poco visibile e solo in erezione, dunque sono ritornato dal medico di famiglia e lui mi ha mandato a fare una visita andrologia tale visita e stata svolta con il pene allo stato flaccido e non a portato nessun risultato l'andrologo ha detto che non avvertiva nulla sul asta del pene e mi ha detto che se volevo ulteriori spiegazioni sarebbe servita una foto in cui era visibile tale protuberanza, ma essendo la sporgenza poco visibile ad occhi nudo e ancora meno in una foto, non so come fare! ora sono rimasto senza alcuna risposta da parte di tutti i medici che mi hanno visitato
vorrei sapere:
- esistono esami che vengano fatti durante l'erezione del pene?
- come si fa a farseli prescrivere?
- secondo voi cosa potrebbe questa protuberanza?
- si può eliminare?

ps: la protuberanza non mi reca alcun dolore fisico ma vorrei eliminarla perché al tatto fa veramente senso e non e bella da sentire ne da vedere

-grazie-

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
protuberanze sul dorso del pene in giovane età anni faccio fatica anche solo a pensarle, soprattutto se i colleghi che hanno palpato non hannop riscontrato alcuchè. Esistono esami che si eseguono a pene eretto (ecocoppler basale e dinamico del pene) e l' erezione viene ottenuta mediante iniezione di sostanza vasodilatatrice. In ogni caso nella mia non hbreve esperienza hio visto spesso giovani arrivare col suo problema che si erano palpati il fascio nerveovascolare dporsale del pene, che si sviluppa parecchio alla pubertà ed ha più o meno la forma da lei descritta. Pertanto con calma, parli col collega per valutare se è o meno il caso dio fare quell' esame.