Utente 195XXX
Gentili dottori,sono un ragazzo di 29 anni,in quest ultimo anno e mezzo ho avuto 3 episodi di coliche renali,con sintomatologia dolorosa al fianco sinistro e anche con ematuria visibile nelle urine,curate con toradol e tanta acqua con basso residuo fisso nel momento piu doloroso della colica e successivamente con levoxacin500,ho fatto 3 ecografie renali,una per ogni episodio,e mentre le prime due sono risultate negative,facendo dedurre all urologo che si trattava di renella(che tra l'altro io non mi son reso conto di espellere)nell ultima ecografia risultavano "alcuni microspot iperecogeni,la cui natura litiasica non puo essere esclusa"
Adesso sono da un po di mesi che per fortuna non ho avuto altri episodi,faccio sport e palestra e in questo periodo col cambio di stagione mi sento un po stanco ho chiesto al mio medico,se potevo prendere qualche integratore,e mi è stato suggerito un integratore a base di sali minerali ,vitamine e creatina con arginina,carnitina e glutatione,inoltre contiene,potassio, magnesio, ferro, selenio, acido l-aspartico, l-arginina, creatina monoidrato 1000mg per bustina,l-carnitina,l-glutatione,vitamina b1,vitamina b6,vitamina b12,vitamina c,vitamina e,acido folico,aspartame.C'è scrittoo che è controindicato nei casi di patologia renale;ora mi chiedo è meglio secondo voi,che io stia alla larga da questi tipi di prodotti o come dice il mio medico non ce alcunsa controindicazione perche io non ho una patologia renale?,sinceramente dopo avere conosciuto la sintomatologia delle coliche renali e quanto siano delicati i reni vado cauto su tutte queste cose,vi ringrazio e spero possiate rispondermi presto,cordiali saluti.
[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Gentile giovanotto,
a prescindere dalla reale utilità di questi "integratori" per far fronte alla "stanchezza", che in un ragazzone come lei può magari essere dovuta ad un "sano" affaticamento fisico e non al lunario ....
Per contrastare la precipitazioni di sali nelle urine, i quali formano inizialmente la "renella" e poi in alcuni casi i calcoli veri e propri, l'unico valido rimedio è l'acqua. Le sostanze presenti nel beverone di cui ci parla non hanno particolare influenza sulla precipitazione dei sali nell'urina. La loro assunzione è giustamente sconsigliata nei difetti di funzionamento dei reni (insufficienza renale), così come negli stessi casi bisogna stare attenti nella somministrazione di molti medicinali. Lei non soffre ovviamente di insufficienza renale, pertanto, se l'integratore magari non le potrà fare miracoli ... certamente non le potrà fare male! Ricordi comunque l'importanza essenziale dell'idratazione, specie in corrispondenza e dopo l'attività fisica.
A questo proposito mi permetto di consigliarle questa lettura:

http://www.medicitalia.it/minforma/urologia/1212-calcolosi-renale-dilemma-acqua-quanta-bisogna-bere.html

Saluti