Utente 224XXX
Gentilissimi dottori, mi chiedo se sia normale che durante il ciclo mestruale io abbia delle perdite, talora lievi talora più consistenti, di sangue dall'ano. Per quel poco che conosco i due condotti non dovrebbero essere collegati, ma ogni mese riscontro lo stesso problema. Sono certa che non si tratti di sanguinamento post defecazione, nonostante in quei casi la situazione sia maggiormente evidente, risulta chiaro anche quando mi reco al bagno semplicemente per urinale o dalle chiazze ematiche completamente separate che vedo negli assorbenti igienici.
Chiedo consulto a voi perchè non ho sempre riscontrato questo problema, che è andato via via manifestandosi in maniera più chiara, o magari sono io che l'ho notato maggiormente.

Ringraziando per la disponibilità e il servizio offerto
porgo

Distinti Saluti

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe D'Oriano
36% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Un sanguinamento anale merita una visita diretta ed una proctoscopia.
In caso di endometriosi è possiblle che si verifichi una rettorragia in corrispondenza del ciclo mestruale.
Le consiglio una visita specialistica colonproctologica per una diagosi differenziale tra le molteplici cause di sanguinamento anale.
Ci tenga informati.
Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 224XXX

Iscritto dal 2011
Dopo aver letto su wikipedia cosa fosse l'endometriosi mi sento "lievemente" (per usare un eufemismo)... preoccupata... perciò prenderò intanto appuntamento con il ginecologo per una visita e gli esporrò il problema. Dopodichè vedremo cosa mi dice e consulterò il mio medico di base per poter effettuare le visite da Lei consigliatemi.
Altre spiegazioni meno preoccupanti non crede ce ne siano?
Se si trattasse di qualche piccola ragade, cosa che mi era stata i passato riscontrata, non credo noterei il problema solo in concomitanza con il ciclo dico bene?

Speravo in un sollievo

Quasi dimenticavo di ringraziarLa per l'attenzione prestatami!


[#3] dopo  
Dr. Giuseppe D'Oriano
36% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Gentile utente
Prima di attribuire un sanguinamento rettale o anale ad un problema emorroidario o ad una ragade anale riteniamo, non importante, ma necessario escludere patologie maggiori.
Lei non riferisce dolore... quindi è da escludere una ragade, potrebbe essere un problema emorroidario?..o altro?
La visita proctologica e la proctoscopia rappresentano il "primo passo" per giungere ad una diagnosi
[#4] dopo  
Utente 224XXX

Iscritto dal 2011
Buongiorno, ho intanto fatto l'esame ginecologico, che non ha riportato alcuna anomalia, anche la dottoressa mi ha subito parlato di endometriosi affermando anche però che sotto assunzione della pillola è molto strano che ciò avvenga. Mi ha tuttavia prescritto alcuni esami del sangue ed eventualmente un esame chirurgico.
Al momento assumo yasmine che mi è stata sostituita a Diane 5 anni fa poichè avendo subito l'asportazione di un dermatofibroscarcoma protuberans si riteneva che il dosaggio di ormoni presenti in Diane fosse eccessivo e che potesse in qualche modo "alimentare" la crescita di masse tumorali. Ora la dottoressa direbbe di provare eventualmente a passare nuovamente a Diane pensando che se realmente si trattasse di endometriosi il dosaggio fosse troppo basso e comportasse quindi l'anomalo verificarsi del "problema" anche in concomitanza dell'assunzione della pillola.
Lei che ne pensa?
[#5] dopo  
Dr. Giuseppe D'Oriano
36% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Non posso esprimere giudizi sulla terapia prescritta dalla collega.
Ritengo invece necessario chiarire la causa della rettorragia, escludere o concludere che possa essere legata ad una endometriosi.
Ritengo la visita colonproctologica fondamentale.