Utente 173XXX

Buonasera,

sarà un pò lungo, ma la mia storia necessita di alcuni dettagli

circa 5 mesi fa segnalo al mio dentista un fastidio all'arcata superiore sinistra,
un fastidio posizionato tra il dente del giudizio e l'inizio di un impianto 7-6-5 costituito da vite-dente devitalizzato-vite.
Radiografia e nessuna evidenza in sede. Passo più volte dal dentista e per l'anomala intermittenza del disturbo mi reco da lui in più visite. Il 14 febbraio decidiamo di estrarre il dente del giudizio, dico decidiamo perchè anch'io ho partecipato alla decisione.Guarigione difficile, due pulizie dell'alveolo, altre sofferenze e al termine del processo di nuovo il fastidio.
I primi di aprile inizia a verificare l'impianto, niente di anomalo alla vista, per lui quindi nessuna diagnosi precisa.Non sa che pesci prendere e nel frattempo mi va a pulire una carie su un devitalizzato 7inferiore.Anche qui gli dico:"fai anche questo magari influisce". Passano altri 15 giorni ritorno, ancora fastidio, mi smonta di nuovo l'impianto, prove di percussione sul devitalizzato (per la prima volta), non ricordo particolari fastidi.
Gli chiedo di rimanere senza impianto per qualche giorno per vedere se riesco a sentire il problema (essendo comunque intermittente), quindi ritorno dicendogli che il fastidio sembrerebbe sul dente devitalizzato dell'impianto. Prove di percussione e conferma del fastidio solo sull'elemento in questione. Tra l'altro ho l'impressione che ci sia mobilità e glielo dico. Inizia ad avere perplessità (finalmente) su quest'impianto e decide di procedere prima con una nuova devitalizzazione.Passano 5 giorni (oggi) e ritorno di nuovo da lui, solito fastidio e condividiamo (grazie alla mia forzatura) di toglierlo. L'estrazione è durata non più di 30-40 secondi, anche lui mi ha confermato che sia un segnale. Analizza il dente estratto, e nota sulla radice un macchiolina grigio scuro, confrontandosi con
l'endontista (che mi ha ridevitalizzato) non riescono a darmi una motivazione
precisa, anzi li ho visti perplessi. Adesso sono in attesa di vedere il risultato e nel frattempo vi chiedo cosa ne pensate di questa mia storia considerando che ho sempre avuto molta fiducia nel mio dentista, sempre molto professionale e assolutamente dimostratosi più che disponibile a risolvere il problema.
L'avrò risolto? cosa pensate del mio dentista?

grazie della vostra attenzione, cordiali saluti walter



Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio
48% attività
16% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2010
Dal suo racconto emerge forse qualche imprecisione dovuta a termini usati non correttamente:
per impianto in odontoiatria si intende una vite in titanio posizionata nell'osso durante un intervento di chirurgia orale a finalità protesiche.
Forse quello che lei chiama impianto è una capsula?
Cioè una corona protesica in ceramica?
La capsula può esser fatta su un dente devitalizzato l'impianto evidentemente no.
Se ci spiega meglio forse potremmo esserle di qualche aiuto.
[#2] dopo  
Utente 173XXX

Iscritto dal 2010
Buonasera Dr Iorio,


cerco di spiegarmi meglio, se ci riesco

Ho una vite in titanio al posto del settimo, il mio dente (estratto), poi un altra vite in titanio al posto del quinto.
Il tutto coperto da un ponte in ceramica

mi sono spiegato bene?

grazie e mi corregga di nuovo se non sono stato chiaro
[#3] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio
48% attività
16% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2010
ok ora è stato chiaro, e questi impianti cosa c'entrano con i denti devitalizzati?Quali sono questi denti devitalizzati?
In particolare le sottolineo alcuni passaggi del suo primo intervento che proprio non ho capito:
-"Gli chiedo di rimanere senza impianto per qualche giorno..." l'impianto è la vite in titanio inserita nell'osso come fa a rimanere senza impianto qualche giorno?
-"...il fastidio sembrerebbe sul dente devitalizzato dell'impianto" ??

a prescindere da tutto mi sembra che il suo dentista stia facendo di tutto per venire a capo di quella che è l'origine dei suoi fastidi, se la causa di tutto era da ricercare nel dente che è stato estratto adesso i fastidi dovrebbero essere scomparsi, in caso contrario la ricerca deve ancora continuare.

Cordialità
[#4] dopo  
Utente 173XXX

Iscritto dal 2010

Buonasera,

Mi spiego meglio, quando dico sono rimasto senza impianto intendo:

Ho chiesto di rimanere senza il ponte in ceramica, lasciando scoperte le due viti e il dente devitalizzato che fungeva anch'esso da perno per il ponte in ceramica.
Questo dente devitalizzato (anni fa), si trovava posizionato in mezzo alle due viti

chiaro che il dentista ha fatto di tutto, non ne ho dubbi. Sono perplesso per il fatto che si è concentrato sul dente del giudizio senza sospettare prima della situazione sotto il ponte in ceramica. Ripeto che i fastidi sono stati da me indicati sempre in quei 4-5 centimetri di zona che vanno dal dente del giudizio al ponte.

Ma non pensa che il dentista prima di estrarmi il dente del giudizio, avrebbe dovuto analizzare bene com'era la siutazione sotto il ponte in ceramica?
e magari scoprire che la causa fosse nel dente devitalizzato anni fa che fungeva da perno?
senza farmi soffrire per 5 mesi?
e senza estrarmi un dente del giudizio buono?




saluti
[#5] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio
48% attività
16% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2010
"Ma non pensa che il dentista prima di estrarmi il dente del giudizio, avrebbe dovuto analizzare bene com'era la siutazione sotto il ponte in ceramica?
e magari scoprire che la causa fosse nel dente devitalizzato anni fa che fungeva da perno?
senza farmi soffrire per 5 mesi?
e senza estrarmi un dente del giudizio buono?" Non so dirglielo senza una visita, evidentemente avrà notato qualcosa su quel dente del giudizio che ha indirizzato il conseguente piano di trattamento in quella direzione.
Spero comunque abbia risolto i suoi problemi.
Saluti
[#6] dopo  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca
40% attività
16% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Analizzare una "questio" dopo è sempre molto più semplice che analizzarla prima... Per l'estrazione dell'ottavo superiore penso che ci siano state le indicazioni cliniche (dolore alla percussione, tasca parodontale che poteva danneggiare l'impianto, carie ecc.). Non mi sento di giudicare negativamente l'operato del suo odontoiatra, forse l'unico appunto è nella gestione della protesi (un ponte di tre elementi su tre pilastri consecutivi piuttosto che tre corone singole) ma anche questo poi le torna comodo in quanto può riciclare il ponte sui due impianti chiudendo la corona dell'elemento estratto. Credo che a questo punto i suoi problemi siano cessati.
Cordialmente
[#7] dopo  
Utente 173XXX

Iscritto dal 2010

Buonasera,


si. il problema sembra risolto

Comprendo la vostra opinione, forse la vedo da un punto di vista più commerciale

Se un nostro cliente (sono ispettore auto) rimane 5 mesi in diagnosi con la vettura, minimo ci fa lettera dal legale.

grazie e saluti cordiali
[#8] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
20% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
In meccanica 2+2 fa sempre 4.

In medicina 2+2 fa spesso 4.
Ma a volte anche 3,5 e altre 4,5.

Forse il dentista faceva meglio, per evitare problemi e contestazioni, a togliere subito ponte e il dente devitalizzato, senza stare a preoccuparsi se fosse o meno salvabile.

Invece ha cercato, con onestà e semplicità, con le sue capacità e conoscenze, di capire la ragione del problema e porci rimedio.
Confessando anche le sue perplessità, i suoi limiti e i suoi dubbi.

Certo, lei può sempre fare la carognata di fargli inviare una lettera da un legale.