Utente 743XXX
Buon giorno, da due giorni ho notato fastidio al palato, ed ho natato come una macchia rossa;da vera furba ci ho dato con lo spazzolino...
la macchia rossa è rimasta...(con qualche taglietto causato dallo spazzolino)uso il colluttorio...ed ho natato che la mattina si formano delle piccole "crosticine" bianche che però mangiando se ne vanno...
sono andata dal medico di base che mi ha dato defuclan...ma ha parlato generalmente di infiammazione...
ho l'appuntamento dal dentista martedi'...chiedo a voi consiglio...che potrebbe essere?va bene defuclan?
grazie mille, cordiali saluti...

[#1] dopo  
Dr. Cataldo Palomba

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
12% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
quando si prescrive una terapia farmacologica per lo meno si è pervenuti ad una diagnosi, anche se con qualche riserva: pertanto perchè un farmaco a base di un antimicotico come il fluconazolo? E' stata avanzata l'ipotesi di una forma di Candidosi orale?
Cordiali Saluti
https://www.facebook.com/dentistarantonline
Risposta ad esclusivo scopo informativo, non costituisce diagnosi, non sostituisce la visita medica.

[#2] dopo  
Utente 743XXX

Grazie per la risposta tempestiva.inizialmente il dottore ha parlato di mughetto perchè vedeva solo le crosticine bianche...(3 piccolissime),poi facendogli notare quella rossa sotto ha cambiato idea...e ha parlato di infiammazione...ed ha aggiunto che il defuclan male non faceva...
ho fatto poi vedere 1 ora fa il palato a mia cugina che è 1 internista ed ha escluso categoricamente il mughetto e forme di candidosi...secondo lei potrebbe essere 1 semplice infiammazione...solo che avendoci dato con lo spazzolino ho causato dei taglini che fanno queste simil crosticine bianche...
non essendo la sua materia mi ha consigliato 1 odontostomatologo...
la macchia rossa è al livello dell'ottavo parte sx e va verso il centro del palato e sembra inizi a rimpicciolirsi...che ne pensa?
grazie mille dottore...

[#3] dopo  
Dr. Cataldo Palomba

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
12% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
penso invece che un farmaco somministrato senza peraltro alcuna ipotesi diagnostica, bene non faccia mai, soprattutto un antimicotico: quindi se non è una candidosi...

Piuttosto ipotizzerei, vista la sede e le modalità di presentazione e l'esclusione di un'infezione micotica, una forma di stomatite erpetica da infezione secondaria:
quella che Lei indica come crosticine bianche potrebbero essere i residui delle bolle erpetiche, tipiche della malattia, che compaiono isolate per poi confluire, e che al minimo contatto vengono distaccati, lasciando una mucosa arrossata e, se non dolente, sede di una fastidiosa sensazione di bruciore o prurito: talvolta le lesioni possono essere anche silenti.
E' importante inoltre che Lei ricordi se prima della comparsa di questa lesione in quella sede si sia verificato un trauma o una piccola ustione.
Il quadro clinico necessita certamente di un ulteriore approfondimento diagnostico.

Cordiali Saluti

https://www.facebook.com/dentistarantonline
Risposta ad esclusivo scopo informativo, non costituisce diagnosi, non sostituisce la visita medica.

[#4] dopo  
Utente 743XXX

Una piccola ustione è possibile,con un pezzo di pizza ma proprio non l'avevo collegato...e il trauma il giorno dopo l'ho causato certamente con lo spazzolino...
Stamattina ulteriori miglioramenti...la macchia si sta rimpicciolendo notevolmente...
Concordo pienamente con Lei riguardo ai farmaci non necessari...infatti niente defuclan ma solo colluttorio dopo aver lavato i denti...
La ringrazio tanto dottore Palomba, la terro' aggiornata...cordiali saluti.

[#5] dopo  
Utente 743XXX

Buona sera...allora ieri sono stata dal dentista, secondo lui è stata come ha detto Lei una piccola ustione...
oggi ero in ospedale da mio zio ...non la faccio lunga...per varie vicessitudini mi ha guardato 1 otorino...le sue parole sono state:questa è una leucoplachia, è una precancerosa, bisogna subito fare una biopsia e poi la tratterò con il laser...
dopo un secondo entra 1 altro medico, il primo gli mostra la lesione e chiede parere...la risposta del secondo dott è:ma..1 ustioncina o qualcosa di batterico...
poi hanno un po' discusso tra loro perchè il secondo insisteva nel ribadire al primo che la lesione da leucoplachia è bianca e nn rossa...
AIUTOOOOOOOOOOOO...

Le dico dottore che ieri prima di andare dal dentista la lesioncina rossa era praticamente sparita (quelle bianche nn si erano piu' formate)...poi ho bevuto un the un po' troppo caldo ed ho sentito subito grande fastidio...in seguito si è arrossata nuovamente...e stamattina avevo 1 piccola macchiolina bianca sopra (piccolina come un granello di sale) che poi mangiando è sparita...
SEcondo Lei devo preoccuparmi???
Grazie mille

[#6] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2010
Le leucoplachie sono lesioni bianche come dice il termine stesso, dal greco leucos vuol dire bianco.

https://www.medicitalia.it/minforma/odontoiatria-e-odontostomatologia/1258-leucoplachia.html

Semmai le lesioni precancerose rosse sono le eritroplachie, ben più aggressive.
Naturalmente non avendola vista non mi azzardo assolutamente a dire che la sua sia una eritroplachia.

Se dopo un paio di settimane dalla sua comparsa le lesione non c'è più è molto probabile che fosse un'ustione chimica o termica o una lesione traumatica.
Se è ancora presente è necessario un approfondimento diagnostico con una biopsia.

Cordialità
Dr. Enzo Di Iorio
Chirurgo Odontoiatra specialista
enzodiiorio@hotmail.it

[#7] dopo  
Utente 743XXX

Dottore, la ringrazio per la spiegazione...non è che posso mandarle una foto x mail?

[#8] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2010
Il regolamento del portale che ci ospita vieta di visionare materiale fotografico allegato alle richieste di consulto.
Questo perchè solo dalla visione di una foto si rischia, a volte, di prendere delle grosse "cantonate" ed a pagarne le conseguenze sarebbe in primis l'utente.
Se vuol farlo sulla mail privata tenga sempre comunque presente che la valutazione visiva è solo uno dei passaggi attraverso il quale si giunge alla diagnosi è necessario di una lesione apprezzare altre caratteristiche quali ad esempio la consistenza, la fissità sui tessuti sottostanti, un eventuale impegno dei linfonodi loco-regionali, aspetti questi che possono esser valutati solo con un esame clinico diretto.
E' necessario comunque, in caso di persitenza della lesione, che afferisca ad un medico o dentista che abbia dimistichezza con la patologia orale per un riscontro clinico reale.
Il tutto naturalmente per una sua maggior tranquillità.

Saluti
Dr. Enzo Di Iorio
Chirurgo Odontoiatra specialista
enzodiiorio@hotmail.it

[#9] dopo  
Utente 743XXX

Grazie dottore.La terro' aggiornata...

[#10] dopo  
Utente 743XXX

gentileDottor Di Iorio, le do aggiornamenti; ho fatto tampone che rileva discreto numero di colonie di Candida alb.;oggi inoltre sono stata dal maxillo facciale...un dottore molto scrupoloso dalla visita...ha persino controllato presumo i linfonodi del collo...ma davvero di poche parole...tanto è che ho capito poco o niente.
questo il suo referto:
area leggermente rilevata mediana nel palato, attualmente ricoperta da mucosa senza alterazioni di rilievo.
non si prescrive alcun trattamento.
L'obiettività va ricontrollata tra 3 settimane per valutare possibile evolutività.

le sue parole sono state:ha fatto bene a venire perchè solitamente quella è sede di cose brutte...ma lei non ha cose brutte...mi raccomando non guardi la lesione fino a quando non torna al controllo e ed eviti di fumare.
Alle mie domande non ha dato praticamente udienza.
lei puo' darmi una mano?credo che se avesse avuto il sospetto di qualcosa di brutto mi avrebbe consigliato di fare una biopsia...ma allora non capisco...tornare fra 3 settimane per controllare possibilie evolutività...in cosa?????
e soprattutto la mia macchia che rappresenta????
se lei dottore puo' spiegarmi ....grazie mille....

[#11] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2010
Probabilmente quell'area rilevata palatale coperta da mucosa integra qualora ancora presente a 3 settimane e qualora il medico dovesse ritenerlo opportuno, potrebbe esser sottoposta a biopsia.
Non avendo visto la lesione non so cosa abbia ipotizzato il medico che l'ha visitata.
Il palato è ricco di ghiandole salivari minori potrebbe originare da lì il problema ma potrebbero esser mille altre cose, inutile tirare a indovinare senza sapere neppure di cosa stiam parlando.
Ha trovato un medico preparato e scrupoloso, si affidi a lui e vedrà che tutto andrà per il meglio.

Se vuole ci tenga informati sull'evolversi della situazione.


Cordialità
Dr. Enzo Di Iorio
Chirurgo Odontoiatra specialista
enzodiiorio@hotmail.it

[#12] dopo  
Utente 743XXX

va bene, grazie mille dottore.