urina  
 
Utente 185XXX
Salve a tutti.,

Come scritto in un altro consulto sono un ragazzo di 24 anni non attivo sessualmente, non pratico neanche la masturbazione perché non ne ho lo stimolo, nonostante di fatti il pene si eregga normalmente quando dovrebbe.
Sono andato da un andrologo come mi è stato consigliato e mi ha detto che il mio pene è a posto, ha solo il frenulo un po' più corto del normale ma si risolverà coi rapporti sessuali.
Da qualche mese però ho notato che mentre defeco, sforzandomi, mi fuoriesce dell'urina mista a grumi di una sostanza gelatinosa che credo sia seme.
Non mi era mai capitato di defecare e urinare insieme e volevo sapere se fosse normale.

Vi ringrazio per la risposta.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

il liquido che lei nota è liquido prostatico che potrebbe indicare una prostatite, cioè un'infiammazione prostatica. Probabilmente vista l'età lo specialista non ha eseguito una visita specifica che comunque attualmente potrebbe essere la causa dei suoi disturbi. Si consulti con il suo medico di base ed eventualmente se lo ritenesse opportuno ci faccia sapere.

Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 185XXX

Iscritto dal 2010
Salve,

La ringrazio per la risposta.

Il mio medico si è preso una lunga vacanza e sono dovuto andare da una sua assistente molto giovane, lei mi ha prescritto delle analisi batteriologiche delle urine e di prelievo uretrale (sono in Francia, quindi sto traducendo spero correttamente dal francese) che sono risultate negative, poi mi ha detto di andare da uno specialista.

Io sto aspettando che torni il mio medico che probabilmente ne sa di più.

Sono comunque 3 settimane che non ho più questo problema.
[#3] dopo  
Dr. Roberto Mallus
36% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2003
Considerata la possibile recidività della probabile infiammazione prostatica è bene che esegua senza fretta cmq una visita urologica
Cordialità
[#4] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

visto che la sintomatologia sembra rientrata puo`tranquillamente aspettare il suo medico che meglio di noi conosce la sua storia clinica.

Un cordiale saluto