Utente 253XXX
salve e grazie anticipatamente per le risposte.
credo potrei anche evitare di chiedere consulto per qualcosa del genere... ma sono un tipo estremamente ansioso quando si tratta di "situazioni" di questo tipo...
vado subito al dunque.
io e la mia ragazza eravamo soli in casa quando ci siamo ritrovati in un "attimo di intimità".
dopo avermi fatto del sesso orale, ho provato a penetrarla ma senza risultati positivi, molto probabilmente a causa della posizione scelta (per lei era la prima volta), finendo quindi con lo strusciarmi solamente in quella zona (non c'è stata nessuna penetrazione, mi ha assicurato lei).
A causa del poco tempo disponibile ed il rischio che i miei ci scoprissero tornando a casa prima del dovuto, ho lasciato perdere ed ho optato per il masturbarla inserendole un dito.
Quest'ultimo, se non ricordo male, non è mai entrato in contatto con il mio pene.
Inoltre lei si è asciugata prima di farsi toccare.

Mi domandavo se... posso dormire sonni tranquilli.
so che il liquido di cowper non dovrebbe contenere spermatozoi tranne che in rari casi, ma so anche che la saliva dovrebbe ucciderli.
Ho provato a penetrarla dopo (e sono passati più di 30 secondi per sistemarci e tutto...) e credo che l'unica cosa che possa averla bagnata sia stata la sua stessa saliva.
In ogni caso, si è asciugata prima che io potessi masturbarla, quindi immagino il tutto continui a diminuire la possibilità che io possa averla ingravidata...

quello che però mi terrorizza è sapere che il suo primo giorno di ciclo è stato giorno 16 e quindi dovrebbe essere nel periodo di ovulazione...
e anche in quel caso ho saputo che c'è il 25/30% di possibilità di mettere incinta una ragazza solo se si ha avuto rapporto completo, quindi con penetrazione ed eiaculazione interna, cosa che non c'è stata... tant'è che ho preferito eiaculare lontano da lei perche, solo quando stavo per finire, mi sono reso conto di quanto posso essere ansioso quando si parla di sesso non protetto, a prescindere da cosa si fa durante quel tempo.
Semplicemente, c'ho pensato un po' in ritardo.

Vi ringrazio in anticipo, spero di potermi tranquillizzarmi il prima possibile...

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

le sue domande vengono spesso ripetute in questo forum da altri utenti che come lei raccontano fantastiche storie amorose e a tutti viene risposto, come a lei, che nel liquido pre-eiaculatorio non sono contenuti spermatozoi, come del resto è stato evidenziato da studi condotti su campioni di uomini adulti dove nel liquido pre-eiaculatorio non sono stati rinvenuti spermatozoi. Quindi stia tranquillo e impari a no abusare della dea fortuna.

Cordialità
[#2] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Gentile utente,
le possibilità di concepimento sono remotissime se non nulle. Ma comunque ne approfitti per avere un consulto con un andrologo per evitare problemi sessuali in futuro. Ad esempio lei ha scritto: .."A causa del poco tempo disponibile ed il rischio che i miei ci scoprissero tornando a casa prima del dovuto": la fretta e l'ansia sono le principali cause di insorgenza di disturbi della sfera sessuale ed è il modo più sbagliato per un approccio sessuale.
[#3] dopo  
Utente 253XXX

Iscritto dal 2012
vi ringrazio per le risposte, mi hanno tranquillizzato un bel po', eppure mi sorge una domanda.
se il liquido pre-eiaculatorio non contiene spermatozoi, come mai il coito interrotto è cosi sconsigliato?
o meglio, che sia sconsigliato mi par abbastanza chiaro dato che può capitare che non si arrivi a rimuoverlo prima dell'eiaculazione (giusto per far un esempio di cosa può avvenire), eppure di storie di donne ingravidate con coito interrotto ed eiaculazione esterna se ne sentono tante...

EDIT: dopo una breve ricerca, ho trovato un link: http://www.medicitalia.it/blasinicola/news/1143/Coito-interrotto-coitus-interruptus
chiaramente non voglio sembrare presuntuoso... me ne guarderei bene, non sono io il dottore qui!
vorrei soltanto capire a fondo la cosa e, sopratutto, quanto io possa mettermi l'anima in pace...
[#4] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

dal suo primo racconto "...... finendo quindi con lo strusciarmi solamente in quella zona (non c'è stata nessuna penetrazione, mi ha assicurato lei)......." non esistono condizioni di rischio.

Per rispondere in sintesi alla sua successiva, mentre il liquido pre-eiaculatorio è un liquido trasparente, emesso dall’uretra del pene dell'uomo in una situazione di eccitazione, il coito interrotto è una pratica contraccettiva che consiste nella tempestiva estrazione del pene dalla vagina prima dell’eiaculazione, dove quindi esiste potenzialmente la possibilità che piccole “perdite” di liquido seminale durante il rapporto sessuale possano depositarsi in vagina anche per l'importanza decisiva dell'autocontrollo del maschio nell'esecuzione di tale pratica.

Sperando di aver contribuito a chiarire ogni dubbio, la saluto cordialmente.
[#5] dopo  
Utente 253XXX

Iscritto dal 2012
vi ringrazio per le tempestive risposte!
[#6] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Prego! Anceh a nome del collega.