Utente 268XXX
Gentilissimi dottori,
vorrei chiedervi un consiglio su quali siano gli esami medici piu' indicati da effettuare in base ad alcuni disturbi che ultimamente presento.
Premetto che: fino a 15 anni circa ho sempre fatto molto sport, quindi da piccola ho effettuato diverse visite mediche al cuore sia prima che dopo sforzo, non rilevando mai problemi;in passato ho sofferto di ansia e attacchi di panico, ho smesso di fumare un paio d'anni fa, sono molto sovrappeso (circa 40 kg) e ho iniziato da circa un mese una dieta ipocalorica equilibrata; inoltre, gli ultimi esami del sangue che ho effettuato (poco meno di un anno fa) sono risultati perfetti.
Questi sono i sintomi che ho, da circa un paio di mesi: a volte mi capitano degli improvvisi giramenti di testa, delle vertigini terribili, anche da seduta mentre lavoro al computer; durano pochi secondi, ma mi devo fermare per un attimo ed aspettare che passino. A volte ho il fiato corto (per es., non riesco a finire una frase un po' lunga perchè mi manca il fiato). Inoltre, mi capitano abbastanza di frequente delle extrasistole; credo che si chiamino così, intendo la sensazione del cuore che manca un battito. Mi è capitato anche, a volte, di svegliarmi nel cuore della notte con la sensazione di avere il cuore in gola, e la tachicardia.
Sono stata dal mio medico un paio di volte: prima, quando mi svegliavo di notte con la tachicardia, e lui mi ha detto che poteva essere ansia. Poi, quando sono iniziate le vertigini; mi ha detto che secondo lui poteva essere la cervicale infiammata, e mi ha fatto prendere l'Oky. Dopo una settimana in realta' le vertigini sono passate, però adesso da un po' sono riprese assieme alla tachicardia notturna (non sempre, qualche volta), e si sono aggiunti anche tutti gli altri sintomi sopra descritti. Vorrei cercare di capire di cosa può trattarsi: se di ansia (però quando ne soffrivo non mi capitavano questi sintomi), problemi con il cuore, cervicale, o che altro?...
Anche perchè vorrei iniziare ad abbinare alla dieta un moderato movimento fisico, e ho paura di farlo non sapendo se ho dei problemi legati al cuore, e che magari sotto sforzo potrebbero peggiorare... Quello che vi chiedo è: cosa ne pensate, e che tipo di esami mi consigliate di fare? (E anche dove posso farli, presso quale specialista; se ne conoscete qualcuno in particolare a Varese e limitrofi, ancora meglio)
Vi ringrazio moltissimo per l'aiuto, mi rivolgo a voi perchè il mio medico va avanti per ipotesi ma non mi prescrive alcun esame; però sono un po' preoccupata, e vorrei cercare di capire se c'è qualcosa che non va
Grazie ancora

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Finzi
28% attività
0% attualità
12% socialità
PARMA (PR)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
L'impressione è che la sua ansia abbia ripreso corpo.
Comunque, se vuole essere tranquillizzata, e non riesce ad esserlo (coì pare) nell'ambulatorio del suo Medico, faccia una visita cardiologica; da questa, se necessario, deriveranno gli eventuali "esami", oppure, credo, una diagnosi favorevole.