Utente 169XXX
Gentili Dottori,ho 61 anni e tra pochi giorni devo essere sottoposto a biopsia prostatica (durerà circa 30 minuti e saranno effettuati circa 28-30 prelievi). Vorrei farla con sedazione cosciente, rimanendo quindi sveglio ed essendo soltanto "intontito" per il tempo dell'intervento. Infatti, sebbene raramente, (circa 5-6 volte mediamente in un anno), ho avuto delle apnee notturne e mi sono svegliato di soprassalto con fame d'aria e con la sensazione che la saliva fosse entrata nelle vie respiratorie; dopo il risveglio sono riuscito comunque ad espellere la saliva e in pochi secondi tutto è passato. Preciso che due anni fa ho già fatto un'altra biopsia con 15 prelievi, senza alcuna anestesia e anche se ho avvertito un pò di dolore, lo ho sopportato bene (In genere ho una buona soglia di sopportazione). Vorrei domandare quali farmaci si usano per la sedazione cosciente (valium??). Credo peraltro che con questo tipo di sedazione è scongiurato il rischio di apnea, in quanto non dovrei dormire. Chiedo conferma al riguardo. Preciso infine che non ho particolari problemi di salute. Ringrazio infinitamente per le risposte e invio cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
20% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Gentile utente buona sera, si in genere per una sedazione cosciente si usano farmaci della famiglia del valium. Se non è necessario è inutile fare di più, tenga comunque presente a puro titolo informativo che, in caso di sedazione profonda, c'è presente un anestesista che si occupa del paziente e somministra i farmaci, quindi le apnee notturne non sono un problema.
Spero di essere stata esauriente, cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 169XXX

Iscritto dal 2010
Gentile Dottoressa, la ringrazio per la risposta chiara e tempestiva, che mi è di grande utilità. Cordiali saluti.