Utente 169XXX
Già conoscete la mia storia clinica e quindi proverò a spiegare il mio problema. Dal 2 maggio di quest'anno ho cambiato la mia alimentazione sostituendola con quella integrale, pane, pasta, crekers, biscottate, biscotti, riso e in più ho sostituito la carne rossa con il pesce, inoltre ho iniziato una tabella per imparare a correre e già sono circa tre mesi che pratico questo sport. A causa del mio intervento chirurgico di duodeno cefalo pancreasectomia e colicistictomia per cisti linfo epiteliale del pancreas eseguito nel 2004 sono soggetto a diabete tipo 2 , comunque fino ad oggi non ho mai avuto bisogno di prendere medicine per il diabete.Dal 2 maggio ho preso Libramed prodotto naturale per ridurre il picco glicemico postprandiale e l'assorbimento dei grassi, infatti il mio colesterolo totale prima era normale e poi è sceso a127, quello buono HDL era normale e adesso è 27; ho sopseso questo prodotto il 21 luglio. La domanda è questa: Il mio peso è passato da 61 a 57 kg dopo questa cambio di stile di vita, quando si stabilizzerà il mio peso? E' normale questo calo? Continuerò ancora a calare di peso? Sono un pò preoccupato. Grazie e aspetto un vostro parere.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
16% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gent. utente,

Lei analizza la qualità degli alimenti...ma non il quantitativo!

E' verosimile che la Sua recente attività di "corridore" abbia aumentato il fabbisogno calorico giornaliero non ben supportato dall'introito energetico ottenuto da quanto consuma ai pasti.

Se il calo ponderale continuerà, sarà necessario aumentare in maniera proporzionata la quantità degli alimenti:

Per utili spunti relativi all'argomento:

http://www.medicitalia.it/minforma/scienza-dell-alimentazione/327-dieta-benessere.html

http://www.medicitalia.it/serafinopietromarcolongo/news/2240/Dieta-e-sport

Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 169XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio per la sua celere risposta, comunque in riferimento alla quantità dei cibi le descrivo una giornata tipo: mattina ore 6,45 thè verde con 4-5 biscottate e 3-4 biscotti integrali; ore 9,45 panino con prosciutto cotto o crudo; ore 12,45 pacchetto di crakers integrali; ore 14,30 pranzo 80-90 g. di pasta integrale con sugo e parmiggiano+pezzetto di pane con parmiggiano; ore 17,30 fiocchi integrali+ 1 banana; cena pesce con contorno + pane; ore 22,15 mela. Grazie ancora
[#3] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
16% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
In linea generale, sembrerebbe quasi sufficiente l'apporto dei carboidrati...anche se penalizza un tantino le proteine, frutta e verdura, mentre sono assenti i legumi.

Un adattamento per meglio bilanciare la Sua dieta andrebbe fatto...

Cordialmente.