Login | Registrati | Recupera password
0/0

Difficoltà ad ingoiare cibo

(archivio consulti: per vedere la pagina aggiornata clicca QUI)
  1. #1
    Utente cancellato

    Difficoltà ad ingoiare cibo

    buonasera chiedo scusa,è da un pò di tempo che ho difficoltà ad igoiare cibo,nel senso che ogni volta che mangio ho la sensazione che mi sto strozzando mi manca l'aria,mi rimane il cibo in gola è faccio fatica a mandare giù,praticamente devo mangiare con il bicchiere d'acqua a portata di mano per far scendere tutto.questo sintomo mi capita solo con il cibo,se mangio gelati non mi capita,da cosa può scaturire il tutto'un fattore ansioso? o altro?nell'attesa le porgo cordiali saluti.

  2. #2
    Indice di partecipazione al sito: 3868 Medico specialista in: Chirurgia dell'apparato digerente
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva
    Chirurgia generale

    Perfezionato in:
    Colonproctologia

    Risponde dal
    2008
    Gentile utente,

    la difficoltà alla deglutizione deve essere indagata don accertamenti specifici (RX esofago, endoscopia). Da quanto tempo con precisione ha il disturbo ? Inoltre è dimagrito ? Ne ha parlato con il suo medico ?

    Cordialmente




    Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, H San Giuseppe - MI www.endoscopiadigestiva.it
    CONSULTARE SEMPRE IL PROPRIO MEDICO.

  3. #3
    Utente cancellato
    Buonasera dottore il disturbo ce l'ho da un mesetto,un mesetto e mezzo più o meno,
    inoltre non sono dimagrito ho sempre lo stesso peso,a dimenticavo in tutto ciò a volte ho delle fitte allo sterno fastidiose che mi provocano bruciori fastidiosissimi e fortissimi provocandomi allo stesso tempo dolori all'udito,poi in varie circostanze palpandomi allo sterno senza avvertire il bruciore comunque avverto dei lievi dolorini non sempre.
    Tengo a precisarle che pratico sport,calcio a 5 amatoriale e nuoto,poi in estate mentre i due sport si fermano pratico fuiting,senza escludere che ho un carattere ansioso ed esercito un lavoro un pò stressante in catena di montaggio fiat,e tempo fà mia moglie perse la gravidanza al quinto mese.
    ancora non ne ho parlato con un medico,lei cosa mi consiglia di rivolgermi ad un gastrenterologo o ad un otorinolaringoiatra?
    gentilissimo cordiali saluti.

  4. #4
    Indice di partecipazione al sito: 3868 Medico specialista in: Chirurgia dell'apparato digerente
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva
    Chirurgia generale

    Perfezionato in:
    Colonproctologia

    Risponde dal
    2008
    Il mio consiglio è quello di rivolgersi ad un gastroenterologo. Mi raccomando

    Mi aggiorni.

    Cordialmente



    Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, H San Giuseppe - MI www.endoscopiadigestiva.it
    CONSULTARE SEMPRE IL PROPRIO MEDICO.

  5. #5
    Utente cancellato
    La ringrazio dottore gentilissimo come sempre,appena ho effettuato la visita le farò sapere grazie.

  6. #6
    Indice di partecipazione al sito: 3868 Medico specialista in: Chirurgia dell'apparato digerente
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva
    Chirurgia generale

    Perfezionato in:
    Colonproctologia

    Risponde dal
    2008
    Molto bene. A risentirci.




    Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, H San Giuseppe - MI www.endoscopiadigestiva.it
    CONSULTARE SEMPRE IL PROPRIO MEDICO.

  7. #7
    Utente cancellato
    Buongiorno, dottore chiedo scusa per non averla fatto sapere prima la risposta,ma sa fra turni lavorativi ed altro nn ho avuto tmp,in tanto sono andato dal gastroenterologo ad effettuare la visita,in base ai dolori sotto lo sterno,mi ha diagnosticato il reflusso di esofagite,indicandomi di eliminare alcuni alimenti tipo i pomodori crudi e la salsa di pomodori cotta,alcolici che assolutamente già nn ne faccio uso,bibite gassate mai fatto uso,peperoni,cioccolato,sale,frittura,agrumi.caffè uno al gg,vino due dita nel bicchiere a gg,frutta secca,però,cominciai la cura il primo novembre la dv effettuare per 2 mesi e poi di nuovo a controllo,sto assumendo pantopan comprese una prima di colazione,poi permotil una dopo pranzo e dp cena per 2 mesi per è più di un mese ma dottore sinceramente io i dolori li ho sempre,poi lessi tramite internet che ci soffre di reflusso di esofagite nn dv effettuare sport che comprime gli addominali e nn dv indossare pantaloni stretti alla vita,io cmq pratico nuoto 2 vlt a settimana ed in più faccio partite di tornei di calcio a 5,a dimenticavo chiesi al dottore da cs proveniva il reflusso, lui mi disse che nn c'è una diagnosi ben precisa,poteva essere lo stress,ansia,collera accumulata, facendo un analisi personale in effetti qst cs un pò mi appartengono anche perchè circa un anno fà mia moglie perse la gravidanza al quinto mese e qnd agli inizi sn stato malissimo cn il vero senso della parola,poi in tt ciò mi ha subentrato un pò d'ansia e per finire nel lavoro ultimamente stiamo passando dei periodi di stress cn molta intensità,l'ultima cs dottore siccome ebbi problemi di schiena durante il lavoro siccome che mi occupo di un lavoro che si cammina molto,indosso una cinghia protettiva per la schiena che mi stringe alla vita e sugli addominali,in attesa le porgo i miei più cordiali saluti arrivederci.

  8. #8
    Indice di partecipazione al sito: 3868 Medico specialista in: Chirurgia dell'apparato digerente
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva
    Chirurgia generale

    Perfezionato in:
    Colonproctologia

    Risponde dal
    2008
    Gentilissimo,

    continui pure la terapia antireflusso e non abboandoni lo sport. Gli unici sports che possono favorire il reflusso sono il sollevamento pesi ed il vogatore, ossia gli sforzi addominali a glottide chiusa. Anche la cinghia protettiva non credo proprio che possa darle problemi. Per il resto comprendo bene come non possa essere facile ridurre ansia e stress (... di questi tempi !).

    Una buona domenica a tutti in famiglia.




    Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, H San Giuseppe - MI www.endoscopiadigestiva.it
    CONSULTARE SEMPRE IL PROPRIO MEDICO.

Discussioni Simili

  1. Farina cruda
    in Gastroenterologia e endoscopia digestiva
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 29/08/2012, 21:40
  2. Idrocolonterapia
    in Gastroenterologia e endoscopia digestiva
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 20/08/2012, 10:33
  3. Acqua distillata
    in Gastroenterologia e endoscopia digestiva
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 05/09/2012, 15:08
  4. Latte acido
    in Gastroenterologia e endoscopia digestiva
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 06/09/2012, 07:29
  5. Nocciolo prugna-susina
    in Gastroenterologia e endoscopia digestiva
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 06/09/2012, 22:31
ultima modifica:  03/09/2014 - 0,19        © 2000-2011 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896