x

x

Pezzi di cibo nelle feci

Gonfiore addominale, difficoltà a digerire, reflusso gastrico? 👉Scopri i benefici dei fermenti lattici

Gentile dottore,
Da circa 10 mesi ho ad intermittenza problemi digestivi. Durante l'anno questo problema ha convissuto con un infiammazione della prostata ora curata. Il problema che mi affligge comporta tenesmo rettale, diarrea alternata a stitichezza, in alcuni casi pezzi di cibo non digerito nelle feci( es: mais , semi di pomodoro),dolore alla parte sinistra dell'addome anche se lieve ed intermittente. Tale situazione tuttavia non mi impedisce di svolgere la mia quotidianeità in tranquillità. Sono un ragazzo di 24 anni svolgo attività fisica costantemente e mangio molta frutta e verdura e quasi mai fritture, soprattutto da quando tale problema è insorto. Il mio medico mi ha detto che secondo lui è una sindrome da colon irritabile connessa a stress, perchè sono una persona molto ansiosa. L unica medicina consigliatami è stata il serilact 9 per 2 mesi. Le cose erano migliorate ma ora siamo punto e accapo. Ho 2 domande: mi devo preoccupare? Mi consiglia una visita specialistica?
[#1]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 519 63
Gentile utente,
rispondo subito alle due domande:
non si deve preoccupare e può considerare l'opportunità di rivolgersi da un gastroenterologo.

In effetti penso che lei abbia la forma mista ipo- ed iper- cinetica del colon irritabile.
È possibile che l'accellerata peristalsi porti a veder comparire cibo non ben digerito nelle feci, mentre lo stazionamento di feci ed il gas intestinale sono responsabili della dolenzia colica.

Non si meravigli delle difficoltà terapeutiche essendo il colon irritabile non facile da gestire,
ed oltretutto la terapia va personalizzata, con competenza e dopo idoneo percorso di approfondimento clinico e diagnostico.

Saluti.

Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

Soffri di allergia? Partecipa al nostro sondaggio