Utente 262XXX
Buonasera sono un nuovo iscritto al sito. Sono un ragazzo di 23 anni e volevo un parere sulla diagnosi che mi è stata fatta e porvi alcune domande. Dunque io é da dicembre che all improvviso non mi sono piu sentito tanto bene. Premetto che fino ad all ora ero un modello per tutti i libri di gastroenterilogia, evacuavo correttamente e le mie feci erano perfette in colore e forma. Da dicembre come dicevo sopra hO cominciato a soffrire di gastrite e le mie evacuazioni sono diventate sporadiche con feci molli e sottili collose, molto chiare , spesso gialle. Questo per me é stato un incubo da subito perché evacuare è un segno di salute e di benessere generale. Ho cominciato a soffrire di gonfiore addominale ,aerofagia e nausea. Dato che ho avuto un evento neoplastico a 15 anni mi sono subito preoccupato anche perché sono subentrate debolezza e giramenti di testa . Da dicembre ho fatto ogni tipo di accertamento : colonscopia , almeno 4 ecografie di tutto l addome e svariate analisi del sangue e delle feci , fino ad una risonanza Dell addome con contrasto e una gastroscopia effettuate nel mese di giugno. Tutto nella norma se non che la gastro ha evidenziato: ernia Iatale , esofagite , gastrite e deudenite . ( senza helycobacter).e la calpoprectina fecale che ha un valore di 200. Da dicembre ho fatto cure periodiche di fermenti lattici , bene fibra e psyllogel e il normix. Ma niente le mie feci sono sempre molli e gialle. Ora sto curando la situazione gastrica con lucen graviscom e plasil da un mese. Ma ho sempre eruttazionI frequenti con vertigini e difficoltà digestive. La mia domanda è questa anche se le analisi del sangue amilasi, bilirubina ( ho un gilbert) sono nella norma è possibile che il mio fegato e il mio pancreas non funzionano bene? Purtroppo sono ansioso e ho sbagliato a cercare risposte su internet Xke ho letto che le feci chiare sono sintOmo di problemi seri al fegato o pancreas poiché sono loro che si occupano del pigmento. Questo sommato al fatto che le mie feci non sentono per niente nessun tipo di fermento lattico o cose simili. Faccio un alimentazione modello riso in bianco carne alla griglia e frutta. Sono giovane e ho già rischiato una volta la vita e ora sono mesi che tribolo. Le alte due domande sono: può essere colon irritabile? può la mia grave situazione di stomaco essere la causa di tutto questo? Grazie mille per la diaponibilita . Un vostro parere mi rassicurerebbe molto! Grazie ancora attendO vostre notizie.

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Scuotto

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
COMO (CO)
SARONNO (VA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile signore,
<<può essere colon irritabile?>>
E' possibile che l'intestino presenti dei disturbi di motilità conseguenti alla gastrite.

<<può la mia grave situazione di stomaco essere la causa di tutto questo?>>
La situazione dello stomaco NON è grave, ma - come ho scritto precedentemente - può giocare un ruolo nella sintomatologia intestinale.

Aggiungo che la metoclopramide non è indicata nella condizione esposta.

Cordiali saluti.
Alessandro Scuotto, MD, PhD.

[#2] dopo  
Utente 262XXX

Dottore la ringrazio per la pazienza. Non voglio assolutamente essere tediante le vorrei se mi consente , chiedere due ultime cose: se gli esami del sangue, risonanza con contrasto all addome ed ecografia sono nella norma posso escludere con certezza che le feci chiare siano segnali di malfunzionamento del fegato e pancreas?
Seconda cosa : questa gastrite forte che ho la sto curandO con LUCEN40mg al giorno da un mese e mezZo. Tuttavia la situazione non migliora x questo ho provato il plasil. Oggi sono bloccato a letto da un disturbo strano: hO tipo delle vertigini/giramenti di testa improvvisi che mi tormentano e avvengono quasi in concomitanza con le eruttazioni( ne avrò 10 al minuto no stop) può essere una reazione vagale? O è peggiorato qualcosa? La ringrazio ancora per la disponibilità e la velocità con cui mi ha risposto. Se ha qualche farmaco da consigliarmi le sarei grato. Cordiali saluti! A dimenticavo nella gastro avevano trovato pure un ulcera cicatrizzata)

[#3] dopo  
Dr. Alessandro Scuotto

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
COMO (CO)
SARONNO (VA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Gentile signore,
la colorazione delle feci è legata prevalentemente alla composizione degli alimenti e non è indicativa di deficit pancreatico o epatico.
In presenza di sintomatologia vertiginosa la metoclopramide non è indicata.
Prima di chiamare in causa un riflesso vagale a partire dall'apparato gastroenterico è utile effettuare una visita otorinolaringoiatrica.
Per la gastrite è adeguato il trattamento con esomeprazolo.
Sarebbe utile per completezza se ci riportasse la relazione completa della gastroscopia e della colonscopia e se ci completasse l'anamnesi del citato "evento neoplastico" con la diagnosi e la terapia effettuate a suo tempo.
Cordiali saluti.
Alessandro Scuotto, MD, PhD.

[#4] dopo  
Utente 262XXX

gentile dottore mi scuso per non essere stato preciso. Ho avuto un osteosarcoma alla mano sinistra nel 2003;è stato rimosso chirurgicamente e curato con 6 mesi di chemioterapia. Da allora effettuo una tac di controllo annuale al torace.

ho inoltre effettuato recentemente un check up cardiolgico ( cuore perfetto) e per via di forti acufeni ho effettuato sia tac e risonanza encefalo senza contrasto per escludere eventuale neurinoma acustico.non hanno neanche voluto farmi il contrasto perche era tutto ok.

colonscopia: esame condotto sino al cieco in condizioni di scarsa toilette intestinale(abbondanti residui fecali non aspirabili). canale anale : plesso emorroidario interno livemente congesto.a livello del retto medio si segnala circoscritta area di mucosa eritomatosa su cui si iscrivono microerosioni millimetriche. normale pattern vascolare con normale lucentezza della mucosa visibile esplorata.( data 12/3/2012)

gastroscopia : esofago : strie eritematose del III distale centrale da erosioni non confluenti della lunghezza <5mm.Ernia iatale da scivolamento. cardias incontinente.
Stomaco: normale quantità di secrezione gastrica a digiuno.Pliche gastriche di normale morfologia e diametro. Mucosa con aspetto eritomatoso in sede antrale . canale pilorico pervio.
Bulbo: deformato con presenza di cicatrice in corrispondenza della parete posterior-superiore.La mucosa appare intensamente iperemica con discreto numero di erosioni. II porzione deudenale endoscopicamente normale .

aggiungo che questo periodo ho preso un antidepressivo ( entact) che ora ho sospeso. forse i giramenti continui possono essere dati dalla sospenzione del farmaco che ho assunto per due mesi.Fattosta che faccio eruttazioni continue miste a questi giramenti .

Dovrei fare altri esami tipo quella capsula con telecamera che viene ingerita?

ne approfitto per chiederle un chiarimento sulla sua precedente risposta : per affermare con certezza che non ho patologie epatiche o pancreatiche ; l'ecografia , la risonanza magnetica e gli esami del sangue nella norma possono bastare? o potrebbere non funzionare bene lo stesso? capisca la mia paura ... mi sono scottato con l acqua calda ora ho paura pure di quella fredda.
sono sempre stato perfetto in digestione ed evacuazione e all improvviso non funziona più nulla e sono piu debole del solito.
L unica cosa che posso dirle è che fino a questo episodio non mangiavo molto correttamente volevo ingrossarmi a tutti i costi per avere i muscoli e mangiavo di tutto ( pure proteine del siero del latte) Io sono astemio e ora mangio benissimo a mio avviso ma non migliora nulla.

non sò davvero come ringraziarla per la sua pazienza e disponibilità. Attendo la sua risposta

[#5] dopo  
Utente 262XXX

C e nessuno?

[#6] dopo  
Dr. Alessandro Scuotto

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
COMO (CO)
SARONNO (VA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Gentile signore,
mi sembra che gli aspetti relativi a fegato e pancreas siano stati indagati a sufficienza.
La sintomatologia intestinale può dipendere - come le ho scritto nella prima risposta - da alterata motilità connessa all'infiammazione del tratto digestivo superiore.
Quindi è corretto quello che ha prospettato nella prima richiesta <<<<può la mia grave situazione di stomaco essere la causa di tutto questo?>> Ho tenuto a precisare che la situazione gastrica NON è grave, ma è indubbiamente da affrontare.
Probabilmente si potrà rivedere il dosaggio dell'esomeprazolo e l'associazione con altri farmaci.
Cordiali saluti.
Alessandro Scuotto, MD, PhD.