Utente 262XXX
Buongiorno a tutti, vi scrivo perchè nonostante l'argomento sia stato trattato più volte non ho avuto una risposta al mio problema.
Da circa un mese ho dei problemi all'addome dapprima nella parte alta destra (la classica bolla sotto il costato) ed ora da circa dieci giorni questo gonfiore/dolore si è spostato nella parte bassa a destra ed è meno gonfio e più duro.
Ho fatto un'ecografia dell'addome superiore sotto consiglio del medico di famiglia dove però non mi è stato diagnosticato nulla di aniomalo.
Il medico curante che mi conosce bene parla di colon irritabile. Io sono un tipo di persona molto ansiosa che soffre di attacchi di panico ed ha paura di molte cose (infarto,etc. etc.).
Il tipo di colon irritabile che teoricamente ho io è quello con stitichezza (1 volta ogni 3 giorni poco e male) e senza espulsione di aria.
Non ce la faccio veramente più visto che da un mese ho questo fastidio.
Ora sto prendendo delle fibre con yogurt al mattino ed un activia a metà mattinata. Bevo molta acqua e mangio molta verdura ed ora mkangio kiwi e prugne a volontà.
Purtroppo il mio lavoro mi costringe a 9 ore seduto davanti ad un pc quindi la mia vita penso si possa definire sedentaria.
Dimenticavo di aggiungere che spesso ho fastidio alla gamba destra.
Quello che sto qui a chiedere è:
- Ho veramente un colon irritabile?
- Come posso risolvere o almeno alleviare questi sintomi?

Vi chiedo cortesemente di aiutarmi... Non ce la faccio veramente più!
Grazie
Federico

[#1] dopo  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
4% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
CHIERI (TO)
RACCONIGI (CN)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
È molto probabile che il suo problema sia effettivamente una sindrome del colon irritabile o IBS. Pur essendo una patologia funzionale benigna può essere molto invalidante. Non è facile da trattare e on line non è possibile dare un consiglio serio. Dovra affidarsi alle cure di un gastroenterologo e magari avere un supporto psicologico.
Dr. Roberto Rossi