Utente 269XXX
Buongiorno, sono una ragazza di 33 anni e a 22 sono stata operata al cuore in seguito a una grave endocardite (mai avuto problemi al cuore in precedenza),ora sono portatrice di valvola meccanica mitralica e sono in terapia anticoagulante. Sto relativamente bene e conduco una vita normale.Nel 2007 decido di avere un figlio, forse un po'impulsivamente e senza sapere i rischi, sospendo il Sintrom per passare alle punture di eparina. Putroppo alla 12 settimana ho un'aborto spontaneo. Dopo il dolore e lo sconforto inizio a informarmi per una futura gravidanza, ma i pareri sono sempre diversi e discordanti, le ansie e le paure aumentano ma non tolgono la voglia di diventare mamma ma gli anni passano e vorrei davvero riprovare ad avere un bambino.Vi chiedo vostri pareri, sapere se ci sono donne che hanno avuto figli nella mia condizione e cosa è successo; se vicino alla mia zona (sono di parma) esiste un centro che possa seguirmi totalmente(gravidanza, problema cardiologico e centro emostosi per la terapia anticoagulante). Grazie per l'attenzione, cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
L'anticoagulazione orale e' una controindicazione alla gravidanza perche' tyeratogena.
Puo', nel caso che desiderasse davvero una gravidanza, passare all'eparina a basso peso molecolare purche ' ad un dosaggio adeguata al suo peso: il suo ginecologo potra' denz'altro esserle utile in tal senso.
Cordialita'
cecchini