Utente 177XXX
Salve,
ultimamente ho dovuto fare un lavoro dal dentista.Sotto due capsule che ricoprivano due denti devitalizzati, il premolare accanto al canino e il premolare successivo, si erano formati degli ascessi.La dentista mi ha detto che il tutto era causa di alcune devitalizzazioni fatte male e che il primo dente, quello dopo il canino, era rovinato xchè l'amalgama inserita anni prima si era inserita nel canale.La dentista mi ha suggerito di estrarre il primo premolare e mi ha devitalizzato il secondo dopo aver estratto la capsula.Mi ha detto che dopo l'estrazione si può fare un impianto dove c'era il premolare e l'altro ricoprirlo con una capsula oppure fare un ponte che li copra entrambi.Mi ha detto però di aspettare almeno un mese per via dell'osso un pò infiammato e mi ha prescritto una terapia di 10 giorni di Augmentin.Ho chiesto un parere ad una seconda dentista che mi ha consigliato anche lei l'estrazione del primo e un impianto al suo posto.Ora però c'è un problema, soffrendo io di osteoporosi(ho l'artrite reumatoide) mi era sempre stato scongliato l'impianto per via di scarsa resistenza dell'osso.Io sarei più orientato verso il ponte, consigliatomi dalla prima dentista e sconsigliato dalla seconda, ma vorrei avere un vostro cordiale parere.Cordialmente

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Marco Finotti
44% attività
8% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Se le condizioni ossee lo consentono l' impianto e' sicuramente una procedura attendibile e sicura nel tempo
Chiaramente e' necessaria una quantita' e qualita' ossea adeguata ed un esame tac come bean lo puo' dire con precisione
L'osteoporosi non rappresenta una controindicazione assoluta
Ovviamente non conosciamo la situazione
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
20% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Nonostante l'osteoporosi, continuo a previlegiare la soluzione implantare.
Tenga conto che facciamo impianti anche ad arzille ottentenni.

Neppure l'artrite reumatoride, in sè è una controindicazione assoluta.

Impianto, quindi.
Perchè rovinare irrimediabilmente dei denti sani?
[#3] dopo  
269231

Cancellato nel 2013
L'osteoporosi costituisce una controindicazione relativa alla terapia implantare. sicuramente la valutazione attenta dell'anamnesi da parte dello specialista, nonchè un attento esame radiodiagnostico OPT, TC consentiranno di dire se vi e' la possibilita' di effettuare il trattamento. Nel caso del ponte, anche quest'ultimo costituisce un valido trattamento sempre subordinato ai fattori quale operatore, manufatto e compliance del paziente nel seguire le istruzioni igieniche che il professionista suggerira'.
Tali indicazioni valgono anche nel caso del trattamento implantare.
Altro fattore e' quello economico.
In ogni caso si tratta di indicazioni generali subordinate all'esame diretto del odontoiatra che individuera' il trattamento ideale per la Sua situazione specifica
[#4] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
20% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
A precisazione di quanto scritto dal dr. Pacialeo, la soluzione implantare costa, mediamente, meno del ponte.
Ed è inoltre la soluzione più conservativa per la sua bocca.