Utente 272XXX
Salve,
Desidererei avere informazioni riguardanti le problematiche e possibili soluzioni di una fimosi.
Soffro di fimosi congenita ( penso sia così. visto che ne ho sempre sofferto), non serrata ( la pelle riesce a scendere fino ad un certo limite, anche col pene eretto, poi però diventa fastidioso e tende a strozzarsi. Ovviamente oltre questo punto non forzo, evitando così una veramente poco gradevole parafimosi).
Avrei dunque delle domande da porvi:
1) E' possibile comunque avere "normali" rapporti sessuali oppure rischio imprevisti e complicazioni?
2) "Allenando" la pelle, ossia facendola scorrere su e giù, ho notato un netto miglioramento ( ovviamente ancora non sufficienti), secondo voi esercizi di questo tipo potrebbero aiutare a risolvere il problema senza ricorrere a circoncisioni o soluzioni simili?
3) Infine, essendo io un atleta, vorrei sapere ( all'incirca) quali sono i tempi di recupero dopo un' operazione tipo circoncisione.

Ovviamente, dopo un ( troppo) lungo periodo di titubanza ho deciso di andare a farmi vedere da uno specialista; nel frattempo però un'anticipazione di quel che mi aspetta mi farebbe molto piacere.

Grazie mille.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
personalmente non ho visto grandi guiarigioni con la cosidetta ginnastica prepuziale, meglio proteggere i rapporti con profilattico (evita fastidi), poi per quanto riguarda i tempi di recupero: dipende da sport che fa, per solito bisogna spettare che cadano i punti: 15-20 giorni a seconda del filo e del calibro usati.
[#2] dopo  
Utente 272XXX

Iscritto dal 2012
Innanzitutto grazie mille per la risposta, e scusi il ritardo con cui mi faccio sentire.
Desidererei solo un'altro paio di informazioni: per fare una visita andrologica a chi mi devo rivolgere?
Le spiego meglio, il mio medico di base è anche un mio stretto parente e preferirei per il momento evitare di parlargliene, quindi mi domandavo a chi mi devo rivolgere per una visita, meglio non privata: Asl, Ospedale, o altro?

Seconda domanda: da molto tempo, all'incirca da quando anni, anni fa si è presentata la fimosi il frenulo e l'orifizio uretrale sono un poco arrossati, questo è sintomo della probabile infezione causa, oppure conseguenza della fimosi?


Grazie.
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
1) non sta chiedendo di spacciare robaccia, anzi i colleghi medici di base sono stati ben sensibilizzati a proposito della necessità di visita preventiva ai giovani, non si vergogni.
2) probabile conseguenza di fimosi, ma aspettiamo dati della visita.
[#4] dopo  
Utente 272XXX

Iscritto dal 2012
Salve, ho effettuato la visita. Alla fine non era fimosi, ma solamente il frenulo corto!
Ovviamente è stato un sollievo, anche se mi sembra un pò strano che quando il pene sia in erezione se provo a far scendere la pelle tendi a strozzarsi, o almeno così mi pare...
In compenso mi è stato detto che sarò costretto ad operarmi per una fistole sulla natica, che rischia di andare ad attaccare il muscolo. Ma questo già lo sapevo.
La ringrazio, ed infine le chiedo se per caso lei sappia quali sono i tempi di recupero ( riposo assoluto, rinizio attività fisica ( palestra, e corsa) etc) dopo un intervento per la fistole. Ovviamente non mi aspetto indicazioni precise, visto che dipenderanno dal decorso post-operatorio, dal tipo e dalla gravità etc...
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Questione di chirurgia generale,. giro la cosa ai colleghi del sito
[#6] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Non riesco, ponga lei quesito