Utente 272XXX
Sintomatologia: Io sono soggetto a mal di gola fin da quando ero piccolo. Di solito nei mesi invernali almeno una volta al mese mi prendo un bel mal di gola che spesso peggiora e mi obbliga ad assumere antibiotici a causa della comparsa di placche. Delle altre volte mi porta problemi respiratori tipo il broncospasmo(spesso di notte) e così per dormire prendo una pastiglietta da 0.5 di bentelan (altrimenti mi sento soffocare).

2 giorni fa ho bevuto un caffè troppo caldo per la fretta e oltre ad essermi bruciato la lingua mi sono anche bruciato/irritato la gola (me ne sono acccorto subito) . Gli sbalzi di temperatura hanno fatto il resto. Per ora ho un lieve mal di gola, la gola leggermente rossa e null' altro, come devo fare per evitare che peggiori prima che sia troppo tardi?

Per ora faccio qualche nebulizzazione di Benactive gola spray 0.25% in modo che mi dia anche un sollievo immediato, altre volte prendo o froben o aulin o oki. Froben e Benactive funzionano, ma alcune volte mi portano al broncospasmo, aulin mi sembra troppo forte e ho paura che alla lunga (anche se non lo assumo per più di 2-3 gg in modo continuato) mi porti problemi allo stomaco.

Domanda: lasciando da parte il sollievo, cosa mi consigliate di prendere con effetto rapido per evitare che finisca come sempre con l' antibiotico?

Curiosita: visto che ci sono, vi chiedo che alimenti possono peggiorare la situazione? Gli alimenti caldi tipo caffè, latte, cioccolata, the o gli alimenti freddi tipo il gelato? Non ho mai capito se ci sia qualcosa di vero su questi consigli e così ho sempre continuato normalmente la mia alimentazione

Spero sempre di trovare qualche medicinale efficace, che preso all' inizio del mal di gola, blocchi il peggioramento, ma puo darsi che io sia troppo soggetto.

Cordiali Saluti

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
VIBO VALENTIA (VV)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Per quanto concerne l'alimentazione i consigli vengono suggeriti nel caso si tratti di una faringite su un reflusso gastroesofageo, e non mi sembra sia il suo caso. Per il disturbo,, e per avere un parere più specialistico, credo sia opportuno che rivolga il quesito alla sezione ORL del sito.

Cordialmente