Utente 272XXX
Maschio 72 enne monorene e con AAAddominale eseguito chirurgicamente sono affetto ora(era gia' presente)da A.A.ascendente con diametri traversi massimi di 54.8x55.1(IIImedio ascendente). Riporto gli altri valori:piano sinusale 34.4x40/origine coronarie 38.2x39/ giunzione seno tubulare 40.4x43.2/ origine tronco anonimo 42.3x43.6 / istmo 29.3x32.4.
Diffusa ectasia del tratto discendente con diam. traversi di circa 33x35 al IIIprossimale e di 31.2x34 al IIImedio.Al passaggio toraco addominale i diametri del vaso risultano invece di 29x33. Non patologie di parete.
Valvola aortica tricuspide con minime calcificazioni della cuspide non coronarica.Estese alterazioni a carattere enfisematoso del parenchima polmonare bilateralmente.
Formazioni linfonodali a morfologia reattiva,inferiori al centimetro,nella loggia del Barety e in sede periaortica.
Conclusionidell'angiotac eseguita il 09/10/2012:dilatazione aorta toracica ascendente con diametri traversi max di 54.8x55.1(nel 2010 erano 51x53.6).
Vorrei sapere se esistono strutture e/o cardiochirurghi che operano con una tecnica diversa dalla Bentall,cioè meno invasiva e rischiosa e nel mio caso,cosa rischio,premettendo che tutti gli altri parametri(Doppler vascolare,carotidi,spirometria,etc. sono buoni). Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Le dimensioni della sua aorta e la progressione della dilatazione pongono una indicazione chirurgica.
L intervento di Bentall è un intervento ormai di routine in cardiochirurgia ed è risolutivo.
Si affidi pertanto ad una sede cardiochirurgico di sua fiducia per programmare l intervento.
Arrivederci
Cecchini
[#2] dopo  
Utente 272XXX

Iscritto dal 2012
Grato per l'attenzione,
ma delle possibili complicanze (specialmente per un monorene che potrebbe non sopportare la circolazione extra) non mi è stato accennato,cioè è vero o non è vero che l'unico rene potrebbe andare in dialisi?I parametri del cuore che ho elencato sono buoni?Per esempio,l'efficienza contrattile del cuore come è?Grazie
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
lei non indica alcun valore all'eco, mi pare, mica sono una mago...

Un rene basta ed avanza per sopportare abitualmente un inetrvento del genere ovviamente se la creatininemia e l 'azotemia fossero normali (cosa che lei non riporta)
arivederci
cecchini
[#4] dopo  
Dr. Guglielmo Mario Actis Dato
44% attività
8% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2004
Credo che la sua situazione richieda un intervento chirurgico ma sul tipo di intervento da eseguire penso sia necessario chiarire che la tecnica più idonea viene decisa dal chirurgo al momento in cui il cuore viene fermato e l'aorta aperta. I valori di diametro che riporta con precisione sono infatti riportati sicuramente dal radiologo che ha repertato l'esame e che non possono tenere conto di altri fattori anatomici che solo la visione diretta della radice aortica può fornire. Specificamente in alcune circostanze la valvola aortica non viene minimamente toccata specie se non è insufficiente, come sembrerebbe da quanto riporta.
In questo caso il suo intervento dovrebbe essere la sola sostituzione della aorta ascendente con un rischio operatorio minimo (circa 3%) e conservazione della valvola.
Diversamente vi sono altre tecniche in cui la valvola potrebbe essere comunque conservata...
Tutto questo richiede tuttavia una valutazione da parte del suo chirurgo di fiducia.
Circa i rischi legati al monorene se la funzione è conservata sono gli stessi del doppio rene.
cordialmente
[#5] dopo  
Utente 272XXX

Iscritto dal 2012
Grato anche a Lei della risposta,i valori che ha letto si riferiscono a un'angiotac a spirale multistrato del 9 ottobre corrente,per quanto riguarda il monorene i valori di creatinina sono buoni(me li hanno assicurati al day-hospital) e si osservano alcune cisti(sempre avute)di diametro max 22mm.Un altro difetto (dalla nascita) è che(riporto un passo del commento dell'ecocardiogramma stessa data) ho "Valvola aortica tricuspidata e sclerotica con conservata apertura sistolica delle cuspidi e lieve-moderato rigurgito centrale.Lieve accelerazione di flusso
sottovalvolare verosimilmente attribuibile alla presenza di piccola membrana sottovalvolare(difficile visualizzazione).
Che dire?Si puo' ancora essere del parere che tuttosommato i rischi non sono ancora cosi' gravi,o no?Anche se spetta all'equipe valutare.
Mi aggiunga qualcosa,saluti
[#6] dopo  
Dr. Guglielmo Mario Actis Dato
44% attività
8% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2004
Le confermo quanto espresso nel consulto online, aggiungendo che nel caso la valvola fosse da sostituire vista la sua età (72 anni) probabilmente le impianterei una protesi biologica associata alla sostituzione della aorta ascendente con tubo e senza reimpianto delle coronarie (la tecnica di Bentall da lei citata)
Tuttavia questo deve essere valutato e deciso al tavolo operatorio...

cordiali saluti